Gianni Morbidelli su Audi RS 4 ottiene la sua seconda vittoria consecutiva nel Campionato Italiano Superstars all'autodromo di Misano. Un successo duramente combattuto porta il pilota pesarese di Audi Sport Italia al secondo posto nella classifica di Campionato. Le Audi di Giorgio Sanna e del romagnolo Max Venturi terza e quarta all'arrivo. A Misano Adriatico, sulla propria pista di casa, Gianni Morbidelli ha vinto oggi la gara più bella e spettacolare disputatasi nella prima parte del Campionato Italiano Superstars, che proprio in Romagna arrivava al giro di boa stagionale. Ma il successo il pilota di Audi Sport Italia ha dovuto sudarselo e non solo per la temperatura da sauna nell'abitacolo. Partito dalla pole position il pesarese si è visto sfilare dalla più agile e leggera BMW 550 di Giuliano Alessi al semaforo verde. Alle spalle di Morbidelli c'era l'altra BMW dell'ex-discesista Kristian Ghedina, in ottima forma e pronto ad approfittare della lotta fra i due in vetta. Infatti al quarto giro Ghedina è riuscito addirittura ad inserirsi per qualche curva al secondo posto davanti all'Audi, ma a quel punto Morbidelli ha messo fine al contenzioso: al quinto giro ha ripassato il cortinese, al sesto si è portato al comando superando Alessi ed al settimo giro ha effettuato il giro più veloce iniziando a staccare gli avversari ed andando a vincere la sua seconda corsa consecutiva con ampio margine.

Alle sue spalle la lotta era feroce: dapprima prevalevano le BMW, ma Alessi con problemi ad una gomma posteriore a metà gara doveva fermarsi. Ghedina lottava aspramente per tenersi un magnifico secondo posto, ma doveva guardarsi dalla rimonta della RS 4 di Giorgio Sanna, che dopo aver prevalso in una lotta aspra con le Jaguar S-Type R di Massimo Pigoli e Alessandro Balzan al quarto giro metteva sotto continua pressione il pilota di Cortina, passandolo poi per dare vita ad una doppietta Audi che svaniva negli ultimi due giri: un problema di elettronica, con la centralina del motore che andava in protezione, lo costringeva a dar strada a Ghedina, ma il pilota romano riusciva comunque a concludere sul podio appena davanti all'esordiente (in questa categoria) Max Venturi.

Il romagnolo, istruttore capo della scuola di guida sicura Audi, partito settimo si era guadagnato a suon di sorpassi le posizioni, scavalcando in particolare le Jaguar di Balzan (non al traguardo per un problema al motore) e di Pigoli, contribuendo quindi alla lotta per il titolo dei colleghi togliendo punti agli avversari. L'altro pilota Audi Stevo Goldstein a sua volta terminava nei punti al settimo posto. Dopo l'emozionante gara di Misano, Pigoli, sesto al traguardo dietro alla BMW M5 di Roberto Benedetti, è ancora leader della classifica piloti con 52 punti, ma Morbidelli è ora secondo con 46, mentre terzi a pari merito sono Sanna e Balzan con 38.

CLASSIFICA GARA

1. Gianni Morbidelli (Audi RS 4) 16 giri in 28:33.177 – Media 140,536 km/h

2. Kristian Ghedina (Bmw 550i) a + 11"572

3. Giorgio Sanna (Audi RS 4) a + 21.693

4. Massimiliano Venturi (Audi RS 4) a + 21.945

5. Roberto Benedetti (Bmw M5) a + 36.774

6. Giuliano Alessi (Jaguar S-Type R) a + 38.964

7. Stevio Goldstein (Audi RS 4) a + 1:14.627

Nella foto, Gianni Morbidelli


Stop&Go Communcation

Gianni Morbidelli su Audi RS 4 ottiene la sua seconda vittoria consecutiva nel Campionato Italiano Superstars all'autodromo di Misano. Un […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/morbidelli1.jpg Superstars: Misano – Gara, Morbidelli porta in trionfo l’Audi