Finale incandescente per la seconda delle due gare del weekend di Imola della Superstars, che ha nuovamente incoronato il 23enne Johan Kristoffersson, già vincitore di Gara 1 con la nuova RS5 dell’Audi Sport KMS. Il pilota svedese è stato autore di una condotta perfetta e alla fine ha concesso il bis, nonostante un brivido finale, dal momento che ha completato gli ultimi due giri con la sua vettura che fumava vistosamente per un problema al cambio.

Alle sue spalle la BMW di un regolarissimo e veloce Thomas Biagi, sempre a punti in questo inizio di stagione. Quindi il 17enne Andrea Boffo, partito al palo per effetto dell’inversione delle prime otto posizioni del precedente arrivo e grande protagonista fino alla bandiera a scacchi.

E va evidenziata a questo proposito la presenza di ben tre rookie nei primi cinque posti, con il tedesco Thomas Schoffler, al volante di un’altra Audi RS5, quinto alle spalle della Maserati dell’ex pilota di F1 Christian Fittipaldi.

Cronaca

Al via la Mercedes di Boffo sfila al comando dalla pole. Dietro di lui si accoda Gabellini, mentre Liuzzi, un po’ più distanziato, guida il gruppone degli inseguitori. Subito in difficoltà Fittipaldi, che transita con la parte anteriore sinistra della sua Quattroporte visibilmente danneggiata. Secondo giro: scivola dietro Liuzzi, che poi rientra anche ai box e si ritira per noie al cambio, mentre è la Chevrolet di Sini a risalire terza.

Al terzo passaggio ancora un colpo di scena, quando l’Audi di Morbidelli ha un contatto con la Jaguar di Pigoli che deve cedere la nona posizione. Il pesarese guadagna altre due posizioni passando in sequenza sia Schoffler che Larini. Al quarto passaggio si ritira pure Sini. Gabellini torna quindi secondo, seguito dall’altra M3 di Biagi.

Morbidelli nel frattempo è scatenato e infila anche Fittipaldi risalendo quinto, ma poco dopo viene penalizzato con un drive through. Kristoffersson al sesto giro attacca invece con successo Gabellini. A nove minuti dalla fine lo svedese insidia pure Boffo. Il giovane veneto resiste, ma dopo un paio di tornate deve issare bandiera bianca lasciando sfilare alla Rivazza la RS5.

A pochi minuti dal termine anche Biagi riesce a prevalere su Boffo e si porta secondo. Tempo scaduto, ma ancora nulla è deciso perché la vettura di Kristoffersson comincia a fumare. Lo svedese tiene duro e nonostante tutto taglia per primo il traguardo.

Classifica

01. Johan Kristoffersson – Audi RS5 – 15 giri
02. Thomas Biagi – BMW M3 E92 – +3.317
03. Andrea Boffo – Mercedes AMG C63 – +11.956
04. Christian Fittipaldi – Maserati Quattroporte – +16.212
05. Thomas Schoffler – Audi RS5 – +16.479
06. Stefano Gabellini – BMW M3 E92 – +16.843
07. Andrea Larini – Mercedes AMG C63 – +20.931
08. Nico Caldarola – Mercedes AMG C63 – +27.620
09. Mauro Cesari – Maserati Quattroporte – +31.994
10. Sandro Bettini – BMW M3 E92 – +32.324
11. Paolo Meloni – BMW M3 E90 – +33.483
12. Walter Meloni – BMW M3 E90 – +1’27.459
13. Marco Fumagalli – BMW M3 E92 – +1’37.605

Ritirati

14. Gianni Morbidelli – Audi RS5 – 12 giri
15. Max Mugelli – Mercedes AMG C63 – 9 giri
16. Massimo Pigoli – Jaguar XF-R – 8 giri
17. Francesco Sini – Chevrolet Lumina – 4 giri
18. Francesco Ascani – BMW M3 E90 – 4 giri
19. Vitantonio Liuzzi – Mercedes AMG C63 – 2 giri
20. Ananda Mikola – Jaguar XF-R – 0 giri
21. Gianni Giudici – BMW M3 E92 – 0 giri


Stop&Go Communcation

Finale incandescente per la seconda delle due gare del weekend di Imola della Superstars, che ha nuovamente incoronato il 23enne […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/touring-220412-02.jpg Superstars – Imola, Gara 2: Kristoffersson concede il bis