Prima la pole, quindi la vittoria in Gara 1 per il giovane svedese Johan Kristoffersson. A Imola il pilota dell’Audi Sport KMS ha portato per la prima volta al successo la nuova RS5 in Superstars dopo un’entusiasmante volata finale con il compagno di colori Gianni Morbidelli.

Il pesarese, protagonista fin dall’inizio, si è dovuto ritirare a poche curve dalla bandiera a scacchi, mentre provava ad insidiare la posizione di testa, lasciando così il via libera alla Mercedes di Andrea Larini. Davanti al suo pubblico, un’ottima prova per Thomas Biagi, terzo con la BMW. Cinque differenti marchi nelle prime cinque posizioni, con Francesco Sini (Chevrolet Lumina) che ha concluso quarto davanti alla Maserati Quattroporte di Christian Fittipaldi.

Dietro al brasiliano, l’altro ex F1 Vitantonio Liuzzi, sesto con la seconda delle Mercedes.

Cronaca

La Audi di Kristoffersson rimane davanti a tutti al via, seguita dalla Mercedes di Larini. La migliore partenza è però quella di Liuzzi, che guadagna subito due posizioni portandosi terzo. Ma nel corso del secondo giro è Morbidelli ad infilare all’interno della curva Villeneuve la C63 AMG del pilota abruzzese. Biagi scivola invece quinto, tallonato nell’ordine dalla Chevrolet di Sini, dalla Jaguar di Pigoli e dalla Maserati di Fittipaldi. Alla terza tornata anche Biagi risce a sopravanzare Liuzzi.

Ancora emozioni al quinto giro, con Fittipaldi e Gabellini che superano Pigoli non senza un lieve contatto tra il comasco ed il brasiliano. Subito dopo è Morbidelli a compiere un sorpasso da manuale alle Acque Minerali su Larini, balzando così secondo.

Mikola è protagonista invece di un’escursione sulla ghiaia e deve poi ritirarsi. È quindi il turno di Sini, che sempre alla Villeneuve scavalca Liuzzi e si porta quinto. Ma è grande lotta davanti tra le due RS5 di Kristoffersson e Morbidelli. Intanto Liuzzi arriva a ruote bloccate alla variante Alta e viene sfilato anche da Fittipaldi.

A due minuti dal termine Kristoffersson salta su un cordolo e danneggia parte della carrozzeria e la marmitta, ma rimane in testa. A tempo scaduto, Morbidelli tenta quindi il tutto per tutto, ma paga un contatto con l’altra Audi dello scandinavo, danneggia il radiatore ed è costetto al ritiro.

Classifica

01. Johan Kristoffersson – Audi RS5 – 15 giri
02. Andrea Larini – Mercedes AMG C63 – +8.039
03. Thomas Biagi – BMW M3 E92 – +13.888
04. Francesco Sini – Chevrolet Lumina – +20.293
05. Christian Fittipaldi – Maserati Quattroporte – +26.685
06. Vitantonio Liuzzi – Mercedes AMG C63 – +27.750
07. Stefano Gabellini – BMW M3 E92 – +28.478
08. Andrea Boffo – Mercedes AMG C63 – 3+5.225
09. Thomas Schoffler – Audi RS5 – +35.706
10. Massimo Pigoli – Jaguar XF-R – +46.936
11. Max Mugelli – Mercedes AMG C63 – +49.622
12. Mauro Cesari – Maserati Quattroporte – +49.889
13. Paolo Meloni – BMW M3 E90 – +51.226
14. Sandro Bettini – BMW M3 E92 – +51.346
15. Marco Fumagalli – BMW M3 E92 – +1’38.992
16. Walter Meloni – BMW M3 E90 – +1’39.799
17. Gianni Morbidelli – Audi RS5 – a 1 giro
18. Francesco Ascani – BMW M3 E90 – a 1 giro

Ritirati

19. Nico Caldarola – Mercedes AMG C63 – 10 giri
20. Gianni Giudici – BMW M3 E92 – 10 giri
21. Ananda Mikola – Jaguar XF-R – 6 giri


Stop&Go Communcation

Prima la pole, quindi la vittoria in Gara 1 per il giovane svedese Johan Kristoffersson. A Imola il pilota dell’Audi […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/touring-220412-01.jpg Superstars – Imola, Gara 1: Lo svedese Kristoffersson vince dalla pole