Ancora una doppietta Mercedes, dopo le due di Monza. A Brno, nella prima gara del weekend della Superstars International Series, ad imporsi è stato Thomas Biagi, già protagonista nelle qualifiche quando aveva messo a segno la pole. Il pilota del team Mercedes-AMG Romeo Ferraris è stato autore di una condotta perfetta, che gli ha consentito di rimanere davanti a tutti per i 12 giri in programma.

Dietro di lui la Coupè di Luigi Ferrara (RRT), con la BMW M3 E92 di Giovanni Berton (Team BMW Dinamic), secondo in qualifica, a chiudere i primi tre.

Secondo posto fino alle ultime tornate per l’altra Mercedes di VItantonio Liuzzi, poi costretto ad arretrare quarto per un problema di natura elettrica, tagliando il traguardo davanti alla Porsche Panamera S del rientrante Fabrizio Giovanardi (Petri Corse) e alla Chevrolet Camaro di Francesco Sini (Solaris Motorsport).

Tra i ritiri eccellenti quello della Audi RS5 ufficiale di Gianni Morbidelli, a ridosso dei primi fino a pochi minuti dallo scadere del tempo, quando si è dovuta fermare per il cedimento del cambio.

“Numeri” alla prima curva subito dopo il via, con Benedetti, Fantini e Piscopo fuori per un contatto e safety-car in pista. Al verde era stata la Mercedes di Biagi a mantenere la prima posizione di partenza, mentre Berton, che scattava secondo con la BMW, aveva perso due posizioni a favore di Liuzzi e Ferrara, con Morbidelli quinto seguito dalla Jaguar di “Diabolik”.

Tre giri di neutralizzazione e si ricomincia (nel frattempo Klien era rientrato ai box per le conseguenze dello stesso incidente iniziale) con Biagi sempre davanti a Liuzzi. “Diabolik” deve lasciare passare nell’ordine Sini e Giovanardi, scivolando ottavo.

Al quinto giro Morbidelli ha la meglio su Berton portandosi quarto, e contemporaneamente Giovanardi sopravanza la Camaro di Sini. Ma è a poco più di tre minuti dalla bandiera a scacchi che Liuzzi rallenta e scivola quinto, mentre la Audi di Morbidelli si ferma inesorabilmente a bordo pista. Le prime due posizioni rimangono tuttavia invariate e Biagi va così a festeggiare il suo secondo successo (dopo quello di Monza), davanti all’altra Mercedes in versione Coupè di Ferrara e alla BMW di Berton.

Classifica

01. Vitantonio Liuzzi – Mercedes AMG C63 – 12 giri
02. Luigi Ferrara – Mercedes AMG C63 Coupe – +2.652
03. Giovanni Berton – BMW M3 – +4.336
04. Vitantonio Liuzzi – Mercedes AMG C63 – +5.518
05. Fabrizio Giovanardi – Porsche Panamera – +7.945
06. Francesco Sini – Chevrolet Camaro – +16.729
07. Max Mugelli – BMW M3 – +17.335
08. Diabolik – Jaguar XF – +27.619
09. Andrea Bacci – Mercedes AMG C63 – +28.497
10. Ferdinando Geri – Audi RS5 – +36.361
11. Gianni Morbidelli – Audi RS5 – 3 giri

Ritirati

12. Mauro Trentin – BMW M3 – 4 giri
13. Roberto Benedetti – Cadillac CTS-V – 4 giri
14. Christian Klien – BMW M3 – 2 giri
15. MAssimiliano Fantini – Porsche Panamera – 0 giri
16. Edoardo Piscopo – BMW M3 – 0 giri
17. Alessandro Battaglin – Chrysler 300 C – 0 giri
18. Andrea Larini – Jaguar XF – 0 giri


Stop&Go Communcation

A Brno, nella prima gara del weekend della Superstars International Series, ad imporsi è stato Thomas Biagi.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/05/superstars-brno-biagi-190513-01.jpg Superstars – Brno, Gara 1: Thomas Biagi impeccabile