Il prossimo fine settimana, 1 e 2 maggio, è in programma il terzo appuntamento della Targa Tricolore Porsche sul circuito di Le Castellet. Con 120 piloti al via, la “classica” trasferta d’oltralpe segna un ulteriore record confermando l’ottimo stato di salute della serie. L’appuntamento francese rappresenta una tappa importante del monomarca organizzato da Italia Motorsport-Porsche Club Italia in collaborazione con la Pirelli, perché potrebbe dare una svolta alle classifiche di campionato e rappresentare per alcuni piloti, che alla vigilia godevano dei favori del pronostico, l’ultimo appello per recuperare il gap di inizio stagione.

Lotte sempre più incandescenti nella GT3 Cup dove sui podi delle prime tre gare sono saliti 6 piloti diversi. L’omogeneità delle forze in pista rende la serie altamente spettacolare con punte di agonismo invidiabili da qualsiasi altra serie monomarca. Leader del campionato, dopo le gare del Mugello e di Vallelunga è il canturino Ivan Costacurta (Ebimotors) con 3 punti di vantaggio su Ermes Lombardi (Bonaldi Motorsport), vincitore della gara di apertura del Mugello, e 4 lunghezze su Franco Greco (Petri Corse),. Alle spalle dell’ipotetico podio di campionato, ci sono “Gioga” (Bellspead), secondo nella gara del Mugello, e Francesco Castellacci (Petri Corse) a pari merito. Gianpaolo Lastrucci (Nos Racing) insegue dalla sesta posizione dopo il podio di Vallelunga. Nella classe GT3 r2, riservata alla Gt3 Cup 996, il dominio di Alessandro Lovato (Bonaldi Motorsport) è confermato dall’en-plein centrato nei primi due appuntamenti. Il romano Claudio Terenzi (Star Cars), segua a 6 punti di distacco, rimanendo in agguato in attesa di una defezione per raccogliere lo scettro di classe. Molti i piloti oggetto di penalità: Fabio Villa, Ivan Costacurta e Alessandro Lovato dovranno sommare 1”20 al loro miglior tempo segnato nel corso delle prove ufficiali, presumibilmente retrocedendoli nella griglia di partenza. Francesco Castellacci, Claudio Terenzi e Istvan Minach 0”80. Gianpaolo Lastrucci e Stefano Barbieri 0”60. Federico Borret e Valentino Fornaroli 0”40, mentre Giorgio Venica ne sconterà 0”40.

Nella GT Open Cup, dopo la doppia vittoria del Mugello e Vallelunga, Luigi Lucchini (BMS Scuderia Italia) sembra prendere il largo sulla coppia “Spidy-Rino Mastronardi (GDL Racing), secondi in classifica davanti a Giovanni Caligaris. In terra francese, la lotta si ripeterà con la possibilità di piazzamento anche per la coppia Marco Cassera e Stefano Pozzi (GDL Racing). Stefano Bianconi e Giacomo Scanzi (Ebimotors) hanno centrato la doppietta di vittorie nelle prime 2 gare di campionato allungando su un gruppo di quatrro piloti; Giorgio Venica-Giorgio Soravito (Wheels Competition) e Marco Magli e Renato Di Amato (Antonelli MotorSport). Una lotta sul filo di lana che in una gara della durata di 48’ più 1 giro, metterà a dura prova i piloti che sbarcheranno sul tecnologico circuito francese. La coppia Alberto Rodio e Giancarlo Tanzi (Starcars) pur risultando l’unico equipaggio iscritto di categoria, nella gara di Vallelunga si è imposta su altri tre equipaggi iscritti alla gara romana.

Dopo la straordinaria doppia vittoria di Giacomo Scanzi (Ebimotors) nelle due gare di apertura del campionato, il capoclassifica sembra già imprendibile per gli avversari della Starcars Marco Macori e Marco Masutti. Il pilota bresciano vanta ben 15 punti su Macori e 21 sul giovane Masutti che, dopo il ritiro di Vallelunga per la rottura del radiatore, ha dovuto cedere la piazza d’onore al compagno di squadra. Quarto assoluto per Nicola Bravetti (RS Motorsport), apparso in difficoltà in questa prima parte della stagione. Nella Selection Cup, bellissimo testa a testa tra i due piloti che si sono spartiti le vittorie delle due gare fin’ora disputate. Gianluigi Piccioli (Ebimotors) e Vincenzo Donativi (Starcars) sono a pari merito in vetta alla classica con 35 punti, mentre il primo degli inseguitori, Massimo Tempestini (Nos Racing), ha inanellato due terzi posti che gli permettono di rimanere ancora a stretto contatto con la vetta della classifica accusando soltanto 7 punti di distacco. Il rientro in campionato di “Boga” (Bellspeed) soltanto dalla gara di Vallelunga, non lo vede nelle posizioni di vertice della classifica, ma sarà sicuramente protagonista dei prossimi appuntamenti, così come i debuttanti Fabrizio Ferrari (GDL Racing) e Antonio Montruccoli (Starcars). Gli handicap previsti dal regolamento, graveranno su Scanzi e Donativi, che dovranno sommare 1”2 al loro miglior crono nel corso delle prove ufficiali che determineranno le griglie di partenza dell’appuntamento francese. Macori e Piccioli sommeranno 0”80 centesimi, Bravetti e Tempestini 0”60, “Boga” 0”40, Montruccoli 0”20.

Con un considerevole raggruppamento di vetture stradali, la Formula Club darà vita ad una ulteriore sfida per le vittorie di classe del terzo appuntamento.

Questi gli orari:

Sabato 1: Dalle ore 9 alle 17,20, prove libere per tutti. Dalle ore 17,25 alle 18 prove ufficiali GT3 Open Cup.

Domenica 2: Dalle ore 9, alle 9,20, prove ufficiali Cayman Cup. Dalle 9,25 alle 9,50 prove ufficiali GT3 Cup. Ore 11, gara Cayman Cup. Ore 12, gara GT3 Cup. Tutte su 28 minuti più un giro. Ore 15, gara GT Open Cup 48 minuti più un giro. Formula Club, dalle 9,55 alle 17, prove di abilità Formula Club.


Stop&Go Communcation

Il prossimo fine settimana, 1 e 2 maggio, è in programma il terzo appuntamento della Targa Tricolore Porsche sul circuito […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/31_DSC18891.jpg Porsche – Targa Tricolore – Le Castellet preview: Ben 120 piloti al via al Paul Ricard