Il sole splende debole sulla pista di Knockhill. Ci sono molte nuvole ed il vento è forte e freddo, il che appare incredibile per noi italiani il 16 agosto! Thompson rivela di aver danneggiato una sospensione su un cordolo in qualifica, motivo per cui partirà così indietro, mentre O'Neill ha dichiarato di aver ottenuto il decimo tempo con gomme vecchie, il che fa pensare che il pilota del Merseyside cercherà di recuperare posizioni, dando spettacolo.

In partenza Adam commette un errore e rimane praticamente fermo in griglia, scivolando sesto. Plato parte invece benissimo, con Shedden che rimane secondo e Turkington alle sue spalle. Giovanardi viene invece superato da Thompson in partenza, ma riesce a scavalcarlo nel corso del primo giro, superando poi anche Chilton e portandosi 11esimo. Al terzo giro Piedone supera anche O'Neill e si porta in zona punti, mentre davanti Shedden è vicinissimo a Plato, non particolarmente in forma in per il momento. Si forma dunque un trenino con Plato, Shedden e Turkington seguiti da vicino da Collard, Jackson e Adam. Al sesto giro Plato prende il ritmo e riesce a staccare il gruppone, mentre Turkington inizia a pressare da vicinissimo Gordon Shedden.

Al settimo giro Adam attacca Jackson all'esterno dell'ultima curva, ma il pilota della Racing Silverline resiste e rimane in quinta piazza. Nello stesso giro Giovanardi compie un sorpasso da maestro su Jelley e si porta in nona posizione. All' 11esimo giro una piccola sbavatura di Shedden porta il gruppo composto dallo stesso pilota della CVR, Turkington, Collard, Jackson e Adam a riavvicinarsi. Collard riesce a superare Turkington, dopo un errore del pilota del Team Rac alla prima variante. Giovanardi supera Jordan e si porta ottavo, mentre Neal si avvicina, avvantaggiandosi dei duelli davanti a lui.

Alla prima curva del 14esimo giro Turkington tenta il sorpasso su Collard, che con un piccolo contatto lo manda nella ghiaia. Turkington compie un dritto e rientra solo in settima posizione, superato anche da Neal. Nel giro successivo Jackson supera Collard con un bellissimo sorpasso sul pilota della BMW. Appena dopo la prima variante Collard commette un errore; Adam e Neal tentano di approfittarne, ma il pilota della Vauxhall tocca l'erba e va in testacoda, centrando lo stesso Collard. I due devono ritirarsi, mentre la Safety Car entra in pista per permettere ai commissari di rimuovere le due vetture.

La situazione della gara vede ora Plato in testa, seguito da Shedden, Jackson, Adam, Turkington, Giovanardi e Jordan.

Alla ripartenza Plato usa moltissimo mestiere per tenere lontano Shedden, bloccando proprio al centro dell'ultima curva. Le posizioni rimangono le stesse, ma Giovanardi è determinatissimo a superare Turkington. Al 22esimo passaggio i due superano Adam, con Giovanardi perfetto nello sfruttare l'attacco di Turkington al pilota scozzese. Da segnalare l'ottima gara di Thompson, ottavo e molto veloce. Al 24esimo giro sembra che Giovanardi non sia in grado di pressare Turkington, che prende anche un certo margine e va all'attacco di Mat Jackson per un posto sul podio. L'ultimo giro vede Turkington pressare da vicinissimo Jackson, mentre Giovanardi è un po' più vicino a Turkington. Il pilota del Team Rac rallenta moltissimo a centro curva, costringendo Giovanardi ad alzare il piede e favorendo Adam, che supera il driver di Sassuolo. La gara è vinta da Plato, davanti a Shedden, Jackson, Turkington, Adam, Giovanardi, Jordan, Jelley, O'Neill e Vaulkhard. Il vantaggio di Turkington passa a 20 punti, con Giovanardi secondo davanti a Plato di 26 punti e Neal ad 8 punti dal pilota della Racing Silverline.

Jason Plato (Racing Silverline – RML – Chevrolet Lacetti):

"Puoi fare una gara del genere solo se hai una grande macchina. Ringrazio per questo tutti i ragazzi della Racing Silverline. Il fatto che Shedden fosse secondo mi ha reso meno preoccupato che le BMW potessero superarmi in partenza. Adesso non ho niente da perdere, il mio obiettivo è quello di vincere tutte le gare che rimangono, quindi gli altri piloti faranno bene a non mettersi sulla mia strada!"

Gordon Shedden (Cartridge World Carbon Zero – Seat Leòn E85):

"Abbiamo fatto bene fin da ieri, con una grande seconda posizione in griglia. E' un momento speciale per me. Alla ripartenza ho tamponato Plato, ma lui cercava giustamente di avere la miglior partenza possibile."

Mat Jackson (Racing Silverline – RML – Chevrolet Lacetti): 

"La Racing Silverline ha fatto un gran bel lavoro. Sono contento di aver portato un podio alla squadra nella giornata in cui Jason [Plato] ha vinto. Dopo la ripartenza non avevamo lo stesso ritmo di prima ma sono comunque riuscito a tenere dietro Turkington e Giovanardi."

Clicca qui per la classifica completa di Gara 1 di Knockhill

Clicca qui per la griglia di Gara 2 di Knockhill

Clicca qui per la classifica di campionato aggiornata a Gara 1 di Knockhill

Nella foto, Jason Plato

Pietro Casillo


Stop&Go Communcation

Il sole splende debole sulla pista di Knockhill. Ci sono molte nuvole ed il vento è forte e freddo, il […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/btcc00_plato1.jpg Knockhill – Gara 1: Plato perfetto davanti a Shedden e Jackson, ottimo Giovanardi(6°), “bloccato” da Turkington(4°)