Durante il weekend in cui ad Imola si terrà il Wtcc, il mondo del Motorsport italiano rimarrà con il fiato sospeso anche per un'altra ragione: il nostro "Piedone", Fabrizio Giovanardi, è ad un passo dal secondo titolo consecutivo nel Btcc. Con 44 punti di vantaggio su 52 conquistabili il pilota italiano è ovviamente il candidato numero uno per la vittoria finale, anche se alla Vauxhall tengono tutti i piedi per terra, memori dell'impresa compiuta dallo stesso Piedone lo scorso anno, che soffiò il titolo al superfavorito Plato prorpio nel corso dell'ultima gara di Thruxton.

Anche quest'anno la lotta è tra Giovanardi ed il pilota della Seat, che nonostante il motore diesel ha sofferto: grandissimo merito va a Giovanardi, che con la sua esperienza ed il suo talento è riuscito a tenere la sua vettura praticamente sempre in pista ed a cogliere successi inaspettati. Giovanardi ha infatti agguantato il gradino più alto del podio per cinque volte nel 2008, mentre Plato, specie nelle ultime fasi della stagione che l'hanno visto in netta crescita, di pari passo con la conoscenza della nuova Leon TDi, si è aggiudicato ben otto gare. Se gli è mancato qualcosa è di sicuro la consistenza nei risultati, non certo le prestazioni.

I due outsider, già fuori dalla lotta per il titolo ma impegnatissimi per la corona di "best of the rest" ma soprattutto per la classifica riservata agli indipendenti sono i due piloti della BMW Colin Turkington e Mat Jackson, nell'ordine. I due sono staccati di tre sole lunghezze in classifica generale e si dovranno guardare bene dalla vecchia volpe Matt Neal, oltre che dal giovane Onslow-Cole che ha ben figurato nel corso della stagione. Dopo un grandissimo inizio di stagione Mat Jackson, che sembrava addirittura poter essere il vero avversario di Giovanardi, ha inanellato una serie di errori che gli hanno fatto perdere terreno. Nonostante la vittoria di Silverstone il giovane e promettente Jackson lamenta uno svantaggio di 22 lunghezze su Turkington nel trofeo riservato agli indipendenti.

L'outsider è Adam Jones, reduce da una grande stagione con la Seat Leon alimentata a benzina, staccato di 40 punti su 45 conquistabili, visto che tra gli indipendenti non si assegnano i bonus per la pole, il giro più veloce e per chi conduce la gara dall'inizio alla fine.

Il sostegno del motorsport tricolore va tutto al grandissimo Fabrizio Giovanardi, sperando che possa ottenere l'ennesimo successo di una carriera stellare.

Nella foto, Fabrizio Giovanardi punzecchiato da Jason Plato

Pietro Casillo


Stop&Go Communcation

Durante il weekend in cui ad Imola si terrà il Wtcc, il mondo del Motorsport italiano rimarrà con il fiato […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/giovanardi.jpg Giovanardi vicinissimo al successo, ma attenzione alle sorprese!