Dopo la retrocessione di Giovanardi dalla pole position che aveva ottenuto Andy Jordan ha ottenuto un risultato storico, diventando il più giovane poleman nella storia del Btcc. Le tre gare si sono svolte in condizioni difficili sul circuito di Donington, con il nostro Piedone costretto a partire dall'ultima fila.

In gara 1 Thompson vince sul tracciato bagnato, precedendo Jordan e Neal con le Vauxhall ufficiali. La sorpresa è Harry Vaulkhard, quinto al traguardo e migliore Chevrolet della prima manche, con Giovanardi che raggiunge un'ottava posizione importante, ad un soffio da Plato, settimo; un ottimo risultato, considerata l'esclusione dalle qualifiche.

In gara 2, su pista asciutta, Thompson si ripete, portando a casa una spettacolare doppia vittoria e dei punti importanti nonostante i 45kg di zavorra, resistendo agli attacchi di Matt Neal, giunto secondo davanti ad uno splendido Giovanardi. Ottima quarta piazza per Plato, mentre Turkington raccoglie punti tagliando il traguardo in quinta posizione.

La terza manche inizia su un tracciato umido ma che va asciugandosi: questa volta è Rob Collard a vincere la gara, la seconda della stagione, piazzandosi davanti a Turkington e Plato, terzo in volata con il compagno di squadra Mat Jackson. Giovanardi risulta il migliore tra le Vauxhall, quinto nonostante Harry Vaulkhard lo abbia buttato fuori e mandato in testacoda. Piedone supera il pilota della Tempus Sport all'ultimo giro, così come un velocissimo Thompson che termina sesto ma che avrebbe potuto fare ancora di più se avesse avuto più giri a disposizione.

Nella foto, James Thompson

Pietro Casillo


Stop&Go Communcation

Dopo la retrocessione di Giovanardi dalla pole position che aveva ottenuto Andy Jordan ha ottenuto un risultato storico, diventando il […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/btccthommo2.jpg Donington – Thompson riporta al successo il Team Dynamics, sfortunato Giovanardi, sorpresa Vaulkhard