Andrea Pedrini, della Rangoni Motorsport, grazie alla vittoria ottenuta oggi a Spa-Francorchamps in occasione di Gara 2 della Clio Cup Italia si porta al comando della classifica di campionato scavalcando il compagno-rivale Pedalà, assente in questa occasione. La vittoria per Pedrini è arrivata dopo la conclusione della gara per via dell’esclusione di Michael Doyle in sede di verifiche tecniche: sulla sua Clio RS erano presenti i sigilli del campionato inglese e non di quello italiano. Pedrini precede quindi Guglielmo Pipolo (Composit Line) e Maurizio Campani (Rangoni Motorsport).
Pedrini guida la classifica assoluta con 74 punti, con sei lunghezze di vantaggio su Pedalà. Al terzo posto un altro pilota della Rangoni Motorsport, Cristian Ricciarini, con 56 punti, mentre la new-entry Mike Verschuur (Effe Racing Team), atteso nuovamente in occasione delle gare di Misano e Monza, si porta al quarto posto insieme a Pipolo, a quota 44.

GARA 2: Pedrini, che prendeva il via dalla prima fila al fianco del poleman Flavio Berto (Rangoni Motorsport), è il più veloce a scattare portandosi immediatamente al comando della gara. Alle sue spalle si porta Doyle, terzo in griglia, con Berto che si accoda al duo di testa e Verschuur, vincitore di Gara 1, che sale in quarta posizione. Sin dalle prime battute si crea un “trenino” composto da ben sette piloti: alle spalle infatti dei primi quattro si accodano Campani, Cristian Ricciarini (Rangoni Motorsport) e Pipolo. Qualche toccata, manovre al limite e di giro in giro la classifica cambia ripetutamente. Da metà gara Doyle e Pedrini “tirano” una fuga a due, riuscendo a conquistare un buon margine sugli inseguitori. Ma il serrato duello per la vittoria, che vede Pedrini portarsi più volte in testa, consente a Verschuur di riagganciare i due battistrada. All’inizio del nono passaggio Verschuur cerca l’attacco su Pedrini affiancandolo all’interno de La Source: inevitabile una leggera toccata fra i due con Pedrini che, pur riuscendo a controllare la sua macchina, perde la seconda posizione. Mentre Doyle ne approfitta per allungare il passo sui due inseguitori, al giro successivo, l’ultimo a disposizione, i ruoli si invertono: questa volta infatti è Pedrini che, nel tentativo di un sorpasso, tocca Verschuur che scivola fino alla sesta posizione. Con l’esclusione dalla classifica di Doyle la vittoria va quindi a Pedrini davanti a Pipolo, terzo nella sfida di ieri, e Campani. Ai piedi del podio conclude Alan Simoni (Starteam), seguito da Verschuur, Ronnie Marchetti (Starteam), autore del giro veloce in gara, Nicola Baldan (Team Alghisi), Sebastiano Ciato (Rangoni Motorsport), Alberto Bellini (Composit Line) e all’olandese Peter Bergervoet (Equipe Verschuur). Undicesimo il poleman Berto che, dopo essersi trovato in lotta per il podio, ha perso posizioni coinvolto nella bagarre del gruppo di testa.

Prossimo appuntamento a Valencia (Spagna) dal 29 giugno al 1 luglio

Nella foto, Guglielmo Pipolo (Composit Line)


Stop&Go Communcation

Andrea Pedrini, della Rangoni Motorsport, grazie alla vittoria ottenuta oggi a Spa-Francorchamps in occasione di Gara 2 della Clio Cup […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Clio-Cup-Pipolo.jpg Clio Cup: Spa – Gara 2, Pedrini