Nella mattinata di oggi a Monza è partito ufficialmente il quarto dei sei doppi appuntamenti della Clio Cup Italia, con il primo turno di prove libere della durata di 30 minuti. A svettare per l’occasione è stato Massimiliano Pedalà, wild card questo fine settimana e quindi trasparente ai fini della classifica, ma ugualmente determinato a lottare con i protagonisti del monomarca targato Fast Lane Promotion.

Tra questi figura Massimo Ferraro, secondo alle spalle del driver Composit Motorsport per meno di quattro decimi. Continua il testa a testa tra i leader della classifica generale Simone Iacone e Oscar Nogues, i quali nella prima sessione della giornata si sono portati rispettivamente sulla terza e quarta piazza.

Bene anche Simone Melatini, quinto al volante della seconda Clio RS 1.6 turbo della Melatini Racing-Veregra Competition, con cui ha preceduto Lorenzo Pegoraro (Oregon Team) ed il campione in carica Ronnie Marchetti (wild card), al proprio debutto stagionale sul tracciato brianzolo.

Da evidenziare il cappottamento, senza conseguenze, del croato Ivan Pulic (Lema Racing) nelle fasi iniziali del turno in prossimità della Seconda Variante.

Nel pomeriggio, invece, Simone Iacone (Essecorse) affila le armi a Monza, facendo segnare il miglior tempo di 2’12.149. Il pescarese, che attualmente divide la vetta della classifica con Oscar Nogues, ha trovato sulla propria strada ancora una volta lo spagnolo della Rangoni Corse, staccato per soli 189 millesimi.

A fermare le lancette del cronometro sul terzo tempo è stato invece Massimilano Pedalà (Composit Motorsport), particolarmente a suo agio nel “Tempio della Velocità”. Buona la prova di Michele Puccetti, quarto, davanti ai due portacolori della Melatini Racing-Veregra Competition Simone Melatini e Massimo Ferraro, rispettivamente quinto e sesto.


Stop&Go Communcation

Nella Clio Cup Italia in scena a Monza, Pedalà e Iacone sono stati i più rapidi […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/07/massimiliano-pedal-jpg-1024x764.jpg Clio Cup Italia, Monza – Libere: Pedalà e Iacone