Due gare, due vincitori diversi nella Clio Cup Italia, che questo settimana ha visto andare in scena il primo appuntamento stagionale sul tracciato “Enzo e Dino Ferrari” di Imola.

Con le nuovissime Clio RS 1.6 turbo, è stato subito spettacolo in pista, con Simone Iacone ad avere la meglio in Gara 1. Il pescarese, dopo essere partito dalla pole, ha regalato alla propria squadra, la Essecorse, la prima vittoria in occasione dell’esordio nel monomarca della Fast Lane Promotion.

Gara ricca di colpi di scena invece quella del pomeriggio, che ha visto salire sul gradino più alto del podio, per la prima volta nelle sua carriera, Michele Puccetti (Rangoni Corse), seguito dallo stesso Iacone e Simone Melatini (Melatini Racing-Veregra Competition), rispettivamente secondo e terzo. Da sottolineare invece la penalità di 25 secondi inflitta proprio in Gara 2 ad Oscar Nogues (che fino all’ultimo giro aveva mantenuto il comando), a causa di un contatto innescato proprio dallo spagnolo nelle fasi inizi ali della gara e che è costato il ritiro a Massimo Ferraro.

Eccellente la prestazione anche di Massimiliano Pedalà secondo in Gara 1 e quarto in Gara 2, mentre costante nei risultati è stato Lorenzo Nicoli, quinto nel pomeriggio con i colori della Rangoni Corse. Positivo infine il debutto del giovanissimo russo Nikolay Gryazin (Composit Motorsport) autore di un migliore sesto piazzamento.

Ottima la partenza di Ferraro, che si porta subito a ridosso di Gioia, partito dalla prima piazza per l’inversione dei primi otto di Gara 1. A farsi vedere è anche Nogues, che si porta subito a ridosso delle prime posizioni. Poco dopo avviene il contatto tra Nogues e Ferraro che mette ko l’alfiere della Melatini Racing-Veregra Competition, costringendo i commissari di gara a far entrare in pista la safety-car.

Allo sventolare della bandiera verde Gioia sfila quinto e viene sopravanzato da Puccetti e Pedalà, inseguiti a loro volta da un arrembante Iacone, che nel corso delle tornate si migliora sempre di più fino a conquistare il terzo posto. Colpo di scena nelle battute finali della gara quando sugli schermi viene visualizzata la penalità inflitta nei confronti di Nogues, che lascia così strada libera a Pucceti verso la sua prima affermazione nella serie.

“Quello di oggi non solo è il mio primo successo dopo sette anni nella Clio Cup Italia, ma anche il mio primo podio in assoluto. – ha commentato Puccetti, che quando è sceso dalla sua vettura ancora non sapeva di essere il vincitore della gara – Tutto ha funzionato bene e soprattutto sono riuscito, finalmente, ad inserirmi tra i primissimi. Spero che sia di buon auspicio anche per il resto della stagione”.

Il prossimo appuntamento della Clio Cup Italia è in programma il prossimo 24-25 maggio sul tracciato austriaco del Red Bull Ring.

Gara 2 (top-5): 1.Michele Puccetti (Rangoni Corse) 12 giri in 26’23”901; 2. Simone Iacone (Essecorse) a 0.182; 3. Simone Melatini (Melatini Racing-Veregra Competition) a 2.880; 4. Massimiliano Pedalà (Composit Motorsport) a 4.769: 5. Lorenzo Nicoli (Rangoni Corse) a 4.989.

Il campionato (top-10): 1. Iacone 44; 2. Puccetti 37; 3. Nicoli 20; 4. Melatini 19; 5. Nogues-Pulic 18; 6. Gioia 14; 7. Gryazin 12; 8. Ferraro 10; 9. Cassarà 7; 10. Cumurzic 2.


Stop&Go Communcation

Due gare, due vincitori diversi nella Clio Cup Italia, che questo settimana ha visto andare in scena il primo appuntamento […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/04/michele-puccettijpg.jpg Clio Cup Italia – Imola, Gara 2: Puccetti davanti a Iacone!