Farà tappa il prossimo weekend nell’autodromo romano “Piero Taruffi” Vallelunga il Campionato Italiano Turismo Endurance, la serie tricolore varata da ACI-CSAI in collaborazione con il Gruppo Peroni Race e riservata alla vetture nella massima espressione tecnica della categoria Turismo. Ed anche per il terzo round stagionale Turismo Endurance sarà difficile azzardare pronostici. Con Luca Cappellari (BMW M3 E92 3.2 – Duller Motorsport), Roberto Colciago (Seat Leon Turbo TSI FR – Seat Motorsport Italia), il capoclassifica Nicola Bianchet (BMW M3 E46 3.2 – Duller Motorsport) e l’outsider Roberto Conte (BMW M3 E92 4.0 – Promotorsport) a dividersi i successi di Prima Divisione nelle prime 4 gare disputate, la stagione è ancora tutta da scrivere per un lotto di protagonisti apertissimo. Il campione in carica del Duller Motorsport e l’alfiere di Seat Motorsport Italia restano il primo riferimento tecnico e prestazionale per tutti, ma se il gradino più alto del podio ospita, proprio come ad Adria, una giovane certezza come Bianchet ed uno straordinario gentleman come Conte, nuove sorprese sono attese anche nel prosieguo della stagione.

Il meccanismo di handicap tempo, attraverso il quale i protagonisti delle gare precedenti possono sostare fino a 30 secondi in più alla gara seguente, gioca senza dubbio un ruolo importante nell’andamento della gara, ma solo laddove i protagonisti esprimano uno stesso ritmo. Proprio come nella scorsa tappa dove Bianchet siglava il secondo miglior tempo di gara 1 ed il giro più veloce di gara 2, mentre Conte in entrambe le gare si attestava su un passo da Top-5. In gara 1 a Vallelunga, intanto, saranno 30 i secondi di handicap tempo che Colciago dovrà scontare, 25 quelli di Bianchet e quelli di 15 Conte. La gioia vissuta dal romano del Promotosport potrebbe allora toccare altri protagonisti, magari agevolati dall’assenza di handicap tempo, come Cappellari che sosterà per i soli 45” obbligatori. E’ il caso di Piero Necchi e Beppe Gabbiani, vicinissimi alla conquista del primo podio in entrambe le gare rodigine e prima che la loro BMW M3 E92 4.0 (N Racing) accusasse un problema tecnico o magari di Michele Merendino ed Alessandro Sgarzi (BMW M3 E46 3.2 Wheels Racing), ottimi quinti ad Adria con il siciliano ancora provato da una lunga convalescenza. I romani Bellini-Bonamico (BMW M3 E92 40 Duller Motorsport) sono attesi nelle posizioni di vertice come peraltro le due Audi RS4 schierate dalla Lella Lombardi Autosport per Federico Della Volta ed il giovane Andrea Crescentini, meno fortunate in questo avvio di stagione.

Anche per gli handicap tempo che nel round rodigino hanno rallentato il capoclassifica Massimo Arduini (in coppia con Bisi sulla Honda Accord S2000), la Seconda Divisione ha visto nuovi protagonisti al vertice come Gian Maria Gabbiani (Honda Civic Type-R MBC Motortecnica) vittorioso in gara 1 ed i fratelli Claudio e Flavio Gangemi (BMW 320 E46 Zerocinque) in gara 2 ai primi punti di campionato dopo il digiuno imolese. Anche a Vallelunga, infine, la classe riservata alle Leon Supercopa correranno le due gare in un raggruppamento autonomo con i capoclassifica Zucchi-Trevisiol impegnati a gestire gli attacchi di una concorrenza sempre più spettacolare.

Nella foto, Roberto Colciago (Seat Sport Italia)


Stop&Go Communcation

Farà tappa il prossimo weekend nell’autodromo romano “Piero Taruffi” Vallelunga il Campionato Italiano Turismo Endurance, la serie tricolore varata da […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/00_colciago6.jpg CITE – Vallelunga Preview: Si riaccende nella Capitale la sfida tra Colciago, Cappellari e Bianchet