Meloni conserva il primato allo start di gara 1 davanti a Moccia, Valli, Ferraresi e Pellegrini ed a seguire Gibbin e Foglio. La Leon della DT Motorsport inizia a farsi subito pericolosa ed il primo attacco è al secondo passaggio alla staccata del Tramonto, mentre Filippo Zanin, primo tra le Super 2000, è in scia di Argenti per la 11esima posizione.

Si lotta anche per il terzo posto con Ferraresi che prova su Valli, ma il primo sorpasso arriva alla quarta tornata con Moccia che riesce finalmente a portarsi al comando. La corsa è infuocata in tutto il gruppo con la Leon Cup Racer di Pellegrini che si inserisce nella bagarre per il terzo gradino del podio con Valli e Ferraresi, Filippo Zanin continua nella scia di Argenti a sua volta in coda alla Peugeot di Arduini, decimo, mentre Massimo Zanin riesce a liberarsi di Dall’Antonia per il secondo posto tra le Super 2000 e 13esimo assoluto.

All’ottavo giro arriva il sorpasso per il terzo posto con Ferraresi che riesce ad infilare Valli proprio quando in testa alla gara Moccia inanella una serie di giri veloci puntando a consegnare la vettura con un margine di sicurezza nelle mani di Busnelli. Una volta terminate le soste obbligatorie la Leon della DT Motorsport conserva saldamente la testa della gara con oltre 20 secondi di vantaggio su Tresoldi, subentrato a Meloni, mentre Pellegrini è ora terzo davanti a Valli. Montalbano, quinto dopo essere subentrato a Gibbin, è invece alle prese con Trentin poi costretto al ritiro ed a cedere il sesto posto a Ferraresi, in rimonta dopo aver scontato il maggior handicap tempo per le vittorie di Franciacorta.

Le soste obbligatorie azzerano anche i distacchi nella Super 2000 dove Filippo Zanin ha il suo bel da fare per liberarsi del papà Massimo e tornare così in testa alla Divisione e 12esimo assoluto. In testa alla gara il ritmo di Busnelli non lascia speranza agli inseguitori dove invece si accende la lotta per il secondo posto tra la BMW di Tresoldi e la Leon Cup Racer di Pellegrini e per il quarto posto tra le BMW di Valli e Ferraresi.

Al 24esimo giro i sorpassi riescono in entrambi i duelli con Pellegrini così secondo e Ferraresi quarto, mentre Bonacini, subentrato a Foglio, perde posizioni a vantaggio di Montalbano e Federico Zangari, subentrato a Matteo. Il colpo di scena arriva al penultimo giro con Busnelli che rallenta improvvisamente consegnando una vittoria sorprendente nelle mani di Pellegrini. Sul podio le le M3 della W&D di Tresoldi e Ferraresi su Valli, Montalbano e Zangari, mentre Filippo Zanin, decimo, vince nella Super 2000 davanti a Massimo Zanin e Samuele Piccin, subentrato a Dall’Antonia.


Stop&Go Communcation

Meloni conserva il primato allo start di gara 1 davanti a Moccia, Valli, Ferraresi e Pellegrini ed a seguire Gibbin […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/05/pellegrini1vbvcb.jpg CITE – Misano, Gara 1: Pellegrini vince al debutto su Seat Leon Cup Racer