È stata caratterizzata dal forte caldo la Gara 1 del quarto appuntamento del Campionato Italiano Turismo Endurance che si è disputata ieri sui 4.909 metri dell’Autodromo “Enzo e Dino Ferrrari” di Imola. Ha vinto il varesino campione in carica Roberto Colciago al volante della Seat Leon TSI di Seat Motorsport Italia, alla fine di una corsa assai impegnativa per via di una temperatura che ha a dura prova piloti e macchine. Il driver di Saronno è scattato dalla prima fila e dopo aver saputo attendere la metà gara, alle soste obbligatorie ai box ha dato la svolta alla sua corsa, complici degli inconvenienti che hanno rallentato e fermato i più diretti avversari.

Seconda posizione per l’altra guida ufficiale Seat Motorsport Italia, Valentina Albanese, brava, aggressiva e determinata. La pilota romana non ha concesso nulla a nessuno ed ha lottato prima con un sempre forte Andrea Bacci, fino al sorpasso al 4° giro alla variante alta, poi passata al comando quando sono iniziate le soste ai box, dopo le quali si è attestata in seconda posizione, senza mai allentare il ritmo, neanche quando lo sforzo chiesto alle gomme ha portato tutti alla crisi di tenuta. Terzo sul podio il bravo veneziano di Milano Daniele Mulacchiè, autore di una bella gara con la BMW M3 E92, con la quale ha avuto qualche brivido verso metà gara per un rischioso testacoda.

Nelle ultime battute di gara si è fermato il poleman Piero Necchi per la rottura di un semiasse sulla sua BMW M3 E92, dopo che aveva sofferto per alcuni giri percorsi a velocità limitata per via della rottura del paraurti ed ala anteriore. L’alessandrino aveva comandato fino a metà gara ed occupava la 4° posizione al momento dello stop. Proprio Bacci è stato costretto alla resa finendo la sua corsa sulla sabbia del Tamburello.

Stessa sorte ma con il 7° posto assoluto, toccata a pochi metri dal traguardo al bravo sammarinese portacolori W&D Paolo Meloni per la rottura del radiatore dell’acqua, dopo che aveva lottato con la stessa Albanese e poi con Bacci. A portare in alto fino al quarto posto i colori W&D è stato il siciliano vincitore di categoria 3200 cc. Vittorio Bagnasco giunto felice ma sfinito sotto la bandiera a scacchi con la BMW M3 E46. Quinta posizione per l’ottimo veneto di Seat Motorsport Italia Luca Trevisiol al volante della Seat Leon in versione Log Run, con la quale ha innescato sin dal via un avvincente duello con la gemella dell’esperto campano della Drive Technology Italia Luigi Moccia, che ha concluso al 6° posto. In settima posizione con la leadership in seconda divisione ha concluso l’impegnativa gara il sammarinese della Zerocinque Motorsport Stefano Valli, già autore del primo tempo in qualifica con la BMW 320, risultata la vettura da battere sin dalle prove libere.

Ottavo nell’assoluta con seconda piazza in 2° divisione per il veneto Massimo Zanin sulla versione E46 della BMW, con la quale è stato autore di una bella gara. A completare la top ten e raccogliere importanti punti per il campionato, sono stati il milanese Alessandro Bernasconi ed il romagnolo Dacvide Bertozzi, partiti dalla penultima posizione e purtroppo limitati nella completa rimonta da qualche noia meccanica di troppo sulla BMW 320, sulla quale in qualifica si era rotto un particolare della trasmissione.

Classifica

01. Colciago (Seat Leon TSI) in 51’20″009
02. Albanese (Seat Leon TSI) a 57″382
03. Mulacchiè (BMW M3 E92) a 1 giro
04. Bagnasco (BMW M3 E92) a 1 giro
05. Trevisiol (Seat Leon) a 1 giro
06. Moccia (Seat Leon) a 1 giro
07. Valli (BMW 320) a 1 giro
08. Meloni P. (BMW M3 E92) a 2 giri
09. Zanin (BMW M3 E46) a 2 giri
10. Bernasconi-Bertozzi (BMW 320) a 2 giri


Stop&Go Communcation

È stata caratterizzata dal forte caldo la Gara 1 del quarto appuntamento del Campionato Italiano Turismo Endurance che si è […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/touring-040710-021.jpg CITE – Imola – Gara 1: Doppietta Seat nella prima manche, con Roberto Colciago davanti a Valentina Albanese