Al Motor Circus di Brescia la LPD, promoter della serie, e Carlo Leoni, responsabile dell’attività sportiva di Peugeot Italia, hanno presentato la stagione del Trofeo RCZ Racing Cup 2013.

“Se la passata edizione era stata una sorta di anno zero, quest’anno ci sono i tempi giusti per fare bene e, oltre all’esperienza maturata in un anno di competizioni, abbiamo i numeri per dimostrare le qualità del Trofeo e della RCZ preparata da Peugeot Sport”, sottolinea il promoter. Innanzitutto il prezzo d’acquisto della Peugeot RCZ “pronto corsa”, cioè 54.900 euro, non è cambiato. La RCZ preparata da Peugeot Sport è una vettura da competizione a tutti gli effetti, roll-bar saldato, cambio elettroattuato al volante, preparata anche a livello di motore direttamente a Velizy e piombato all’origine. Non sono state fatte evoluzioni rispetto al 2012, anche per evitare ulteriori spese ai proprietari delle prime auto che hanno corso in Italia, solo il serbatoio è cresciuto per garantire l’autonomia necessaria alla partecipazione delle gare che quest’anno sono passate da 38 a 48 minuti più un giro cadauna.

Secondo aspetto molto importante è stata la riconferma del montepremi, anzi con un leggero aumento da 80 a 84 mila euro. Un montepremi che è cambiato nella sua forma ma non nel suo valore ai vertici tra i monomarca. Rimangono i premi a gara, distribuiti a metà e alla fine della stagione, leggermente ridotti ma con il ghiotto inserimento di una vettura a fine anno come premio per il migliore. La vettura che premierà il vincitore sarà una Peugeot RCZ THP 1.6 200 CV model year 2013 del valore di 33.000 euro.

Nel 2013 la commercializzazione delle vetture e dei ricambi sui campi gara non sarà più organizzata dalla Romeo Ferraris ma direttamente dalla LPD. Lo stesso promoter ha stipulato un accordo con la Figestim, che permette ai team di finanziare con un comodo leasing in 42 rate l’acquisto dell’auto. Inoltre per una gestione priva di “rischi” è offerta un’assicurazione “kasko gara” dello Studio Bisterzo della, che copre la maggior parte degli incidenti che potrebbero capitare durante il weekend di gare. Curioso sottolineare che il broker assicurativo sarà coinvolto nell’attività poiché sarà uno dei piloti partecipanti al Trofeo.

Confermato anche il pacchetto tecnico con l’assistenza in pista di un ingegnere Peugeot Sport, della Pirelli fornitore della monogomma e della fornitura ricambi negli autodromi. La stessa LPD continuerà a garantire il supporto logistico, organizzativo e di comunicazione, oltre a riproporre il servizio di accoglienza nell’ampia hospitality di 200 metri quadri.

“Dopo il grande successo della vettura “Stampa”, che tanta attenzione è riuscita a ritagliare sia a livello televisivo sia sui principali quotidiani e magazine di settore, l’RCZ con i colori ufficiali di Peugeot Italia sarà ancora presente a tutte le gare, sempre senza sottrarre punti e montepremi ai piloti iscritti al Trofeo”, ha tenuto a sottolineare Carlo Leoni.

Concludiamo con il calendario. Viste le ottime prestazioni assolute della RCZ Cup, regolarmente inserita nella classe Super Production del Campionato Italiano Endurance, è stato deciso di allargare il calendario da sei a sette weekend (sabato e domenica), offrendo così la possibilità a chi volesse sfidare i rivali delle altre marche ad armi pari. Questo senza incidere sul Trofeo perché i risultati utili della classifica finale saranno 11 su 14 gare. Gare che sono leggermente più lunghe rispetto all’anno scorso: si è passati da 38 a 48 minuti più un giro. Come dire aumenta il divertimento per tutti: piloti e appassionati.


Stop&Go Communcation

Al Motor Circus di Brescia la LPD, promoter della serie, e Carlo Leoni, responsabile dell’attività sportiva di Peugeot Italia, hanno […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/02/touring-150213-02.jpg CITE – Il Trofeo Peugeot RCZ Racing Cup alza la posta per la stagione 2013