Sarà l’autodromo di Adria ad ospitare nel prossimo weekend il secondo round del Campionato Italiano Turismo Endurance, la serie tricolore varata da ACI-CSAI in collaborazione con il Gruppo Peroni Race e riservata alla vetture nella massima espressione tecnica della categoria Turismo. Alla luce di quanto registrato nell’appuntamento inaugurale di Imola lo spettacolo atteso nell’autodromo rodigino sarà da non perdere. In un tempio del motorismo mondiale, dove si sono sfidate più di 50 vetture, il primo "bagnatissimo" round ha offerto subito grandi emozioni con Luca Cappellari (BMW M3 E92 3.2 – Duller Motorsport) e Roberto Colciago (Seat Leon 2.0 Turbo TSI FR) che si sono divise equamente le vittorie in palio nella classe maggiore. Il campione in carica ha ricevuto su un piatto d’argento il successo di gara 1 grazie al ritiro dell’alfiere di Seat Motorsport Italia. Il vice-campione si è riscattato invece in gara 2 grazie allo strepitoso lavoro notturno della squadra e ad un componente che arriva miracolosamente dalla Spagna la domenica mattina rimediando al problema alla frizione patito al sabato. Con il secondo posto di gara 2, Cappellari è il primo leader della stagione con i compagni di squadra romani Federico Bellini ed il giovanissimo Federico Bonamico autori di un secondo e terzo posto sull’altra M3 E92 3.2 del Duller Motorsport.

Sempre nei colori del team austriaco, ma con una meno recente M3 E46, Nicola Bianchet è salito sul podio di gara 1, davanti al rimontante Andrea Bacci (BMW M3 E92 4.0 – Autofficina Rally), per poi dover cedere all’ultimo giro di gara 2 il terzo posto a vantaggio di Bellini. Grande potenziale è stato espresso anche dalle nuove Audi RS4 della Lella Lombardi Autosport che in gara 2 vedono sfumare piazzamenti sul podio sia con Federico Della Volta che con Andrea Crescentini (quarto in gara 1) uscito di pista sull’olio quando era secondo. Pensando anche che le trazioni integrali beneficeranno di un alleggerimento di 25 kg disposto dal Bureau del campionato, i protagonisti della seconda tappa stagionale si nascondono sicuramente tra questi nomi. Ma non solo, perché sono attesi al riscatto gli equipaggi afflitti dai problemi di gioventù delle loro nuovissime M3 E92 4.0, come Paolo Meloni (W&D Racing) o Piero Necchi – Beppe Gabbiani (N Racing), attesi nelle posizioni da primato dopo gli ottimi riscontri in qualifica. Senza dimenticare poi i 12 giri compiuti al comando di gara 2 dal velocissimo Andrea Belicchi (sulla BMW M3 E46 3.2 Arsenio Corse divisa con Cesare Cremonesi) prima della sosta obbligatorie. Tra le Leon Supercopa, che ad Adria correranno in raggruppamento autonomo, i primi vincitori sono stati Costantini-Cirò e Trevisiol-Zucchi, mentre nella Seconda Divisione Massimo Arduini (Honda Accord S2000 – G.P.S. Motorsport), che questa volta dovrà fare a meno del proprio team-mate Renato Gaiofatto, dovrà guardarsi da una concorrenza agguerritissima e capitanata dai fratelli Flavio e Claudio Gangemi sulla BMW 320 della Zerocinque.

CLASSIFICHE CAMPIONATO PRIMA DIVISIONE (nelle parentesi vetture e classe di appartenenza):

1) Luca Cappellari (BMW M3 E92 B/4.0), 27; 2) Bellini (BMW M3 E92 B/4.0), 22; 2) Bonamico (BMW M3 E92 B/4.0), 22; 4) Bianchet (BMW M3 E46 B/4.0), 18; 5) Colciago (Seat Leon Tsi B/4.0), 15; 6) Cremonesi (BMW M3 E46 B/4.0), 12; 7) Belicchi (BMW M3 E46 B/4.0), 12; 8) Meloni (BMW M3 E46 B/3.0), 9; 9) Bacci (BMW M3 E92 B/4.0), 8; 10) Crescentini (Audi RS4 B/4.0), 7. Classe 4.0: 1) Cappellari, 27; 2) Bellini, 22; 2) Bonamico, 22. Classe 3.0: 1) Meloni, 30. Classe Supercopa: 1) Trevisiol, 27; 2) Zucchi, 27; 3) Canuti, 22.

CLASSIFICHE CAMPIONATO SECONDA DIVISIONE (nelle parentesi vetture e classe di appartenenza):

1) Gaiofatto (Honda Accord S2000 – 24h 2.0), 18; 2) Arduini (Honda Accord S2000 – 24h 2.0), 18; 3) Goldstein (Seat Leon Tdi – TurD 2.0), 12; 3) Vinella (BMW 320 E36 – Tur 2.0), 12; 3) Baroncini (BMW 320 E36 – Tur 2.0), 12; 6) Gallina (Honda Civic Type R – 24h 2.0), 11; 6) Gabbiani (Honda Civic Type R – 24h 2.0), 11; 8) E.Crespi (BMW 320 E46 – 24h 2.0), 9; 9) G.Crespi (BMW 320 E46 – 24h 2.0), 9; 10) Di Cosmo (Alfa 147– Tur 2.0), 8.


Stop&Go Communcation

Sarà l’autodromo di Adria ad ospitare nel prossimo weekend il secondo round del Campionato Italiano Turismo Endurance, la serie tricolore […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/arduini11.jpg CITE – Adria preview: Colciago all’attacco di Cappellari. E i fratelli Gangemi sfidano Arduini