Fabio Francia domina la gara e si porta così in testa alla serie tricolore scavalcando Marco Didaio (Norma-BMW CN4), costretto al ritiro, mentre il napoletano Maurizio Arfè (Osella-Honda) conquista il secondo posto davanti a Bernardo Manfrè che regala il primo podio alla Ligier-Honda. 

Nel penultimo round del Campionato Italiano Prototipi, Fabio Francia (Osella-Honda CN2 – Progetto Corsa) conquista a Monza il suo terzo successo stagionale grazie al quale si riporta in testa alla classifica della serie tricolore scavalcando Marco Didaio (Norma-BMW CN4 – WRC) costretto al ritiro quando occupava la seconda posizione. Risultato da incorniciare per il napoletano Maurizio Arfè (Osella-Honda CN2 – Progetto Corsa), splendido secondo al traguardo e per Bernardo Manfrè (Ligier-Honda CN2 – Biotec) che chiude terzo al termine di una gara costellata da colpi di scena. Spettacolare incidente per Franco Ghiotto (Norma-BMW CN4 – WRC) che alla seconda tornata impatta contro il guard-rail per una toccata rimediata Filippo Francioni (Lucchini-Honda CN2 – Lucchini Engineering), poi penalizzato con l'esclusione dalla gara. 

Alla partenza lanciata Francia riesce a gestire la pole position davanti a Didaio, Ghiotto, Francioni e Davide Uboldi (Lucchini-BMW CN4 Lucchini Engineering). Al centro del gruppo, invece, Ivan Bellarosa (Ligier-Honda CN2 – Avelon) riesce a farsi largo inseguito da Arfè. Il primo colpo di scena è già al secondo giro. Francioni è incollato agli scarichi della Norma di Ghiotto e finisce per tamponarlo spedendolo contro il guard-rail. La vettura del pilota veneto si disintegra nel retrotreno, mentre il pilota esce dall'abitacolo solo con un grande spavento. Inevitabile l'ingresso della Safety Car con Francia che precede Didaio, Uboldi, Bellarosa, Arfè e Manfrè. La corsa riprende al quinto giro con Didaio che sembra farsi pericoloso nella scia di Francia, ma già alla Parabolica il milanese della Osella guadagna metri preziosi. Le posizioni paiono consolidarsi e solo nelle retrovie Ranieri Randaccio (Lucchini-BMW CN4 – StarService) supera Lorenzo Scotti (Ligier-Honda CN2 – Biotec) per la nona posizione. Intanto la bagarre non manca anche per il settimo posto con Claudio Francisci (Tiga-BMW CN4 – StarService) alle prese con "Gianfranco" (Osella-BMW CN4 – Promec) ed a seguire Fabio Piccone, Randaccio e Scotti. Bellarosa e Arfè danno spettacolo per il quarto posto, mentre Piccone supera "Gianfranco" che poi deve controllare Randaccio. Piccone è sempre più scatenato, prova su Francisci al nono giro, ma finisce in testacoda perdendo posizioni. All'undicesimo giro la classifica vede Francia saldamente al comando, davanti a Didaio, Uboldi, Bellarosa, Arfè, Manfrè, Randaccio, "Gianfranco", Michele Serafini (Osella-Honda CN2 Piloti Toscani), Francisci. Alla tornata seguente Uboldi perde posizioni, mentre il nuovo colpo di scena è al 13° giro, quando Didaio abbandona la gara fermandosi ai box per un problema tecnico. Nel frattempo Arfè riesce a superare Bellarosa poco dopo costretto anche lui allo stop, mentre Serafini si insabbi quando occupava l'ottava posizione ed Uboldi finisce nella sabbia della Parabolica dopo il cedimento della sospensione posteriore destra. La classifica finale vede così Arfè issarsi al secondo posto alle spalle di Francia, mentre Manfrè è terzo davanti a Randaccio, "Gianfranco", Filippo Vita (LucchiniAlfaRomeo CN4 – Siliprandi) e Piccone. 

CAMPIONATO ITALIANO PROTOTIPI

1) Fabio Francia (Osella-Honda CN2), 88; 2) Didaio (Norma-BMW CN4), 74; 3) Uboldi (Lucchini-BMW CN4), 58; 4) Giammaria (Norma-Honda CN2), 54; 5) Arfè (Osella-Honda CN2), 45; 6) Francioni (Lucchini-Honda CN2), 44; 6) Francisci (Tiga-BMW CN4), 39; 7) Jacoboni (Lucchini-AlfaRomeo CN4), 34; 8) Serafini (Osella-Honda CN2), 28; 10) Bellarosa (Ligier-Honda CN2), 24. COSTRUTTORI. 1) Osella, 155; 2) Norma, 153; 3) Lucchini, 144; 4) Ligier, 51; 5) Tiga, 39. CN2. 1) Francia (Osella-Honda), 58; 2) Giammaria (Norma-Honda), 39; 3) Arfè (Osella-Honda), 39. CN4. 1) Didaio (Norma-BMW), 53; 2) Uboldi (Lucchini-BMW), 49; 3) Francisci (Tiga-BMW), 42; 4) Jacoboni (Lucchini-AlfaRomeo), 37. CN3. 1) De Crescenzo (Lucchini-AlfaRomeo), 46; 2) Castellano (Lucchini-AlfaRomeo), 38; 3) Palandri (Lucchini-AlfaRomeo), 22. CN1. 1) Beltratti (Osella-Honda 1.6), 58; 2) "Leo" (Osella-Honda 1.6), 34; 3) Maione (Osella-Honda 1.6), 10. SR2. 1) Faraonio (Lucchini-AlfaRomeo), 10


Stop&Go Communcation

Fabio Francia domina la gara e si porta così in testa alla serie tricolore scavalcando Marco Didaio (Norma-BMW CN4), costretto […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/FABIOFRANCIA.jpg Cip – Monza, Gara, Fabio Francia domina e torna leader dell’Assoluta