Il prossimo weekend (21 e 22 luglio) si terrà il sesto appuntamento della Carrera Cup Italia. Si tratterà di un "deja vù" di quanto già andato in onda venti giorni prima; la serie delle 911 GT 3 Cup farà infatti nuovamente tappa al Mugello, accentrando le attenzioni con i colori del Porsche Village nel bel mezzo del paddock, con tutta la sua spettacolarità e carica umana e sportiva a contraddistinguerlo nel panorama della velocità nazionale.

Un round intrigante, ma difficile ed impegnativo per assetti e piloti. A meno tre tappe dal calare della bandiera a scacchi sulla serie, il tracciato toscano rappresenta il momento cruciale della Carrera Cup Italia, il passaggio obbligato di una stagione vissuta intensamente. "Carpe diem" Andrea Boldrini. Se l’umbro saprà cogliere l’attimo e trasformarlo nuovamente in vittoria sarà l’ennesima prova di forza che lo lancerà indiscutibilmente verso il primo titolo della storia del campionato di Porsche Italia. Ultimamente in pochi sono riusciti a resistere al portacolori del Centro Porsche Padova, ci sta provando Stefano Comandini.

Settanta e più punti da recuperare al leader non sono impresa di poco conto. Non si fosse disunito sulle piste di Misano e Magione, si fosse invece riproposto veloce ed efficace come ha dimostrato d’essere in precedenza a Vallelunga ed al Mugello, il capitolino del Centro Porsche Roma partirebbe per lo sprint finale da posizione più favorevole. Così fosse, non dovrebbe neppure guardarsi le spalle da un coriaceo Andrea Delorenzi, terzo nel ranking ad una dozzina di lunghezze da Comandini. Se sui i cinquemila metri della pista toscana potrebbe chiudersi la partita per la corona, tutta da giocare resterà infatti quella per la seconda e terza piazza.

Ai ferri corti si trovano appunto Comandini e Delorenzi, ma non demorde Gianluca De Lorenzi. Grintoso e veloce il ravennate non è del tutto d’accordo a star dietro a guardare e, se i suoi settantanove punti lo tengono lontano dalla lotta per la vittoria, al contempo gli consentono di puntare anche alla postazione d’onore. A sei punti lo insegue un trasformato Andrea Sonvico, quinto. Scintillante in prova, il ventenne del Centro Porsche Bergamo negli ultimi due impegni ha raccolto più punti di quanti sia riuscito a fare nei tre precedenti, strappando la quinta piazza ad Angelo Lancelotti, sesto mancandogli quello spunto che potrebbe lanciarlo in quartieri più nobili con la più stilisticamente elegante nera auto schierata dal Centro Porsche Brescia.

La Carrera Cup Italia sarà uno dei motivi sportivi più seguiti del fine settimana toscano, nel quale saranno di scena anche le sfide dei campionati tricolori promossi da ACI Sport: Sara GT Campionato Italiano Gran Turismo – Campionato Italiano Formula 3000 – Campionato Italiano Formula 3 – Campionato Italiano Formula Azzurra – Campionato Italiano Turismo – Campionato Italiano Prototipi – Alfa 147 Cup. Le Porsche 911 GT 3 Cup scenderanno in pista venerdì pomeriggio, per il primo turno delle prove Libere dalle 13.35 alle 14.05 e dalle 18.15 alle 18.45 per il successivo. I piloti della Carrera Cup Italia torneranno in scena il giorno successivo, sabato 21 alle 10.20, per le prove Ufficiali valide per gli schieramenti delle due gare, la prima di queste sarà poi disputata nel pomeriggio alle ore 16.50. Domenica l’attenzione si sposterà sulla seconda gara prevista alle ore 15.


Stop&Go Communcation

Il prossimo weekend (21 e 22 luglio) si terrà il sesto appuntamento della Carrera Cup Italia. Si tratterà di un […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/carrera_cup_italia_2007_magione_start00002.jpg Carrera Cup Italia, Quanta attesa per il 6