La Targa Tricolore Porsche torna nel circuito “salotto” di Adria, che negli anni ha sempre riservato gare spettacolari grazie alla sua conformazione. Un “ring” dove i protagonisti dei Trofei GT3 Cup e GT Open Cup si sfideranno per il 6° e penultimo round della stagione 2012 con ancora 4 titoli da assegnare. La serie organizzata da Italia Motorsport, in collaborazione con la Pirelli, giunge dunque al rush finale con molte aspettative, soprattutto nella GT3 Cup, dove il bresciano Stefano Pezzucchi (Krypton Motorsport) è ad un passo dalla vittoria che assegnerà l’iscrizione gratuita al campionato 2013. Come di consuetudine, la giornata di sabato sarà dedicata alle prove libere, mentre la giornata conclusiva di domenica vedrà i piloti sfidarsi nelle prove ufficiali e gare.

Dopo il titolo di classe GT3 r012, del Trofeo GT3 Open Cup, assegnato con 2 gare in anticipo alla coppia Federico De Nora-Paolo Montin (Bonaldi), l’attenzione si sposta sulla sfida per la piazza d’onore che vede ben 4 equipaggi ancora matematicamente in lotta: Marco Macori-Marco Magli (Antonelli), secondi in classifica, vantano solo 8 punti sui siciliani Vincenzo Montalbano-Walter Palazzo (Heaven) e 13 sui compagni di scuderia Alessandro Baccani-Paolo Venerosi. Più staccati Nicola Benucci-Livio Selva devono recuperare 16 punti con ancora 44 punti da assegnare non sarà un’impresa proibitiva per i piloti della Ebimotors.

L’approdo nella classe regina della coppia della Petri Corse, Stefano Sala-Giuseppe Ghezzi potrebbe scombinare i piani degli sfidanti avendo dimostrato nel precedente appuntamento del Mugello di poter lottare per le posizioni di podio. Nonostante Adriano Pan (Ebimotors) sia riuscito al Mugello ad allungare di 5 punti sul diretto avversario Carlo Scanzi (Ebimotors), portando il suo vantaggio a 19 lunghezze, il capoclassifica deve vedersela anche da Marco Foresio, che dopo la vittoria di Monza ha bissato il successo anche al Mugello con il suo coèquipier Fabio Babini, riducendo il divario a 31 punti. Pan difenderà il primato con Ivan Jacoma, che a sua volta è risalito in classifica fino alla terza posizione. Mikhail Spiridonov-Alessandro Lovato (Bonaldi) continuano ad incamerare punti, anche se al momento accusano un distacco considerevole dai piloti che occupano le posizioni d’onore.

In lotta per le prime 3 posizioni della gara rodigina ci saranno anche Mimmo Schiattarella-Enrico Quinzio (Autosport Abruzzo), Sebastiano Caldarella-Roberto Bosio (Heaven) e Roberto Minetti-Eugenio Besana (Petri). In odore del titolo della classe GT3 r07 sono Alberto Fracasso-Alberto Caneva (Bonaldi). Con la vittoria del Mugello il vantaggio accumulato su Maurizio Fondi (Pistoia Corse) di 30 punti potrebbero proclamarli già campioni con una gara di anticipo. Nell’appuntamento veneto, il campione 2012 della Cayman Cup Enrico Martini (Bellspeed) avrà come avversario Domenico Zonin (Krypton).

Titolo della GT3 Cup ormai in cantiere per Stefano Pezzucchi (Krypton). Il pilota bresciano ha dominato in classe GT3 r012 per tutta la stagione. I 27 punti di vantaggio sono sufficienti da gestire nei confronti di Federico De Nora (Bonaldi), vincitore della gara di Imola. Il divario decisamente consistente sullo sfidante e le affermazioni nelle ultime 3 gare, dove ha centrato l’en-plein di punti con vittorie e giri veloci non lasciano presagire a margini di recupero.

Nonostante Nicola Benucci (Ebimotors) ha perso ancora margine da De Nora dopo il 5° posto della gara del Mugello, le speranze del pilota emiliano rimangono intatte per lottare ancora per la posizione d’onore di classe. Interessante la presenza di Stefano Sala (Petri) e dei debuttanti Sergio Ghiotto (Bellspeed) e Pietro Negra (Antonelli), sicuri protagonisti della tappa rodigina. Sempre più accesa la lotta per la leadership della classe GT3 r09: lo svizzero Adriano Pan (Ebimotors) è riuscito a mantenere la testa della classifica grazie al terzo posto del Mugello. Il russo Mikhail Spiridonov (Bonaldi) si trova adesso a 7 lunghezze, mentre l’avversario più temibile è diventato Massimo Valentini (Autorlando), vincitore dell’ultimo appuntamento toscano. Il pilota romano ha ridotto a 10 punti il suo divario dalla vetta.

Dopo il ritiro del Mugello, Marco Foresio ha perso ogni speranza di lottare per il titolo, ma sarà sicuramente protagonista nel finale di campionato per mettere in cantiere altre vittorie come quella conquistata a Monza. Secondo assoluto a Monza, Federico Borrett (Borrett Motorsport) farà valere la sua esperienza sul tracciato veneto, considerata per il triestino la pista di casa.


Stop&Go Communcation

La Targa Tricolore Porsche torna nel circuito “salotto” di Adria, che negli anni ha sempre riservato gare spettacolari grazie alla […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/sportgt-270912-011.jpg Targa Tricolore Porsche – Prossima tappa il “ring” di Adria