La prossima stagione del FIA GT Series è stata delineata a grandi linee da Stephane Ratel, fondatore della SRO Motorsports Group e organizzatore del campionato suddetto.

Nel nome della stabilità, soprattutto se si tiene conto del contesto economico, Ratel e i suoi fedelissimi hanno concordato di mantenere il calendario su sei eventi e di confermare i circuiti che hanno registrato un elevato flusso di pubblico e interesse; in sostituzione delle altre piste scartate, sono già stati presi in considerazione impianti prestigiosi, possibilmente frequentati anche dalla Formula 1.

Per quanto concerne alcune regolazioni sportive, è stato lo stesso promotore a pronunciarsi: “Rinomineremo la categoria Pro-Am Cup in Silver Cup al fine di renderla più appetibile ai giovani piloti che mireranno ad una carriera professionale. Sarà inoltre regolato il sistema di punteggio riguardante le squadre”.

La stagione attuale risulta invece ben lontana dal concludersi e gli ultimi tre eventi sono stati pianificati sui circuiti di Slovakia Ring, Navarra e Baku. A proposito dell’appuntamento finale in Azerbaijan, nella lista degli iscritti è previsto l’inserimento di trenta vetture, fra cui le vincitrici del Blancpain Endurance Series e del British GT.

Gabriele Sbrana


Stop&Go Communcation

Il promotore del campionato guarda già al futuro e ha apportato alcuni cambiamenti alle norme sportive, fra cui il cambio di nome della categoria Pro-Am Cup…

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/08/fiagt-zandvoort-020813-01-1024x682.jpg Stephane Ratel delinea il 2014 del FIA GT Series: “Il calendario sarà ancora composto da sei eventi”