Asso pigliatutto per la Corvette del Mad Croc, dominatrice della Qualifying Race grazie alla totale estraneità dagli errori da parte dei suoi due piloti Maassen-Menten, che hanno condotto la corsa dal pronti via fino alla bandiera a scacchi concedendo la leadership soltanto in un’occasione, quando la C6R è entrata al box per il rifornimento ed il cambio pilota.

La vittoria consente alla formazione belga di poter toccare il vertice anche nella corsa di domani, quella decisiva che sancirà il miglior equipaggio e la vettura più performante del week-end di Spa, visto che scatterà dalla pole.

Finale soddisfacente per la Lamborghini, di nuovo in festa dopo gli incoraggianti risultati del week-end precedente di Le Castellet, grazie all’equipaggio Zonta/Kechele, unico in grado di impensierire la Corvette vincitrice, spazzando via i dubbi sulla qualità della Murcielago dopo stagione di buio più totale. Completa il podio l’altra C6R questa volta del team Phoenix della coppia Henerici/Hezemans.

Appena sotto la top 3 spunta la prima delle Aston Martin, quella dello YD AMR pilotata da Mucke e Nygaard, mentre è soltanto quinta la migliore Maserati del plotone, con Longin a guidare le danze a bordo dell’esemplare di MC12 gestito dal Triple H. Sfumata, invece, l’opportunità di concretizzare il piazzamento in prima fila, la Lamborghini dell’All-Inkl.com è soltanto sesta.

Fuori dai giochi per la vittoria, la Ford GT di Westbrook e Mutsch ha regalato però qualche rara emozione con alcuni sorpassi in questa corsa più basata sul tatticismo che per divertimento; il risultato finale però non li dà pienamente ragione a causa del settimo piazzamento finale ottenuto davanti alla Lamborghini del Reiter Engineering di Kox/Haase, la Nissan di Krumm/Dumbreck, i quali hanno adoperato anch’essi una vera e propria rimonta che li ha trasportati in nona piazza, invece è decima la Ford GT del Marc VDS, che ha perso due posizioni proprio nel finale. Altra delusione è arrivata dalle Maserati del team Vitaphone, con Bernoldi e Ramos in grosse difficoltà sin dal pronti via ed infatti hanno chiuso la loro prima prova in 12° posizione, mentre Bertolini e Bartels si sono ritirati dopo appena due minuti dallo spegnimento delle luci rosse. Giornata no anche per Grosjean/Jani, finiti in 21a piazza.

Classifica Qualifying Race:

01. Maassen/Menten – Mad Croc Corvette – 25 giri
02. Kechele/Zonta – Reiter Lamborghini – + 1.895
03. Hennerici/Hezemans – Phoenix Corvette – + 21.476
04. Mucke/Nygaard – Aston Martin YD AMR – + 27.771
05. Verdonck/Longin – Maserati Triple H – + 35.518
06. Pastorelli/Schwager – All-Inkl.com Lamborghini – + 36.972
07. Westbrook/Mutsch – Ford Matech – + 41.228
08. Kox/Haase – Reiter Lamborghini – + 50.582
09. Krumm/Dumbreck – Nissan Sumo Power – + 51.892
10. Leinders/Martin – Ford Marc VDS – + 52.956

Stefano Chinappi

 

 


Stop&Go Communcation

Asso pigliatutto per la Corvette del Mad Croc, dominatrice della Qualifying Race grazie alla totale estraneità dagli errori da parte […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/fia-gt00_dkr1.jpg Spa, Qualifying Race: Mad Croc senza rivali anche in gara, Lamborghini conferma gli ottimi risultati delle qualifiche