Gran debutto di Jose Maria Lopez nel FIA GT1 World Championship. Forse galvanizzato dal fattore campo, il pilota argentino a San Luis ha marcato il miglior tempo delle qualifiche, conquistando la pole-position a bordo della Aston Martin numero 8 del team Young Driver AMR. Ben conoscendo il tracciato, dove ha corso nel TC2000 (e nel round di due anni fa, con una Ferrari), “Pechito” ha svettato in tutte e tre le sessioni, staccando nella Q3 il crono decisivo di 2:14.406.

Proprio nell’ultimo segmento Lopez ha inoltre regalato un bel brivido al suo compagno Stefan Mucke che assisteva ai box, incappando in un testacoda nel quale, fortunatamente, è riuscito a evitare le barriere, ripartendo senza problemi. Domani la sua DB9 scatterà quindi dalla pole-position nella Qualifying Race, affiancata dalla vettura gemella del team Hexis: in extremis infatti Fred Makowiecki ha ottenuto la prima fila, scalzando il nostro Andrea Bertolini.

Per il driver modenese e per Michael Bartles la situazione è comunque ideale: i loro diretti rivali Tomas Enge e Darren Turner, unico ostacolo rimasto per la conquista del titolo, a sorpresa sono stati addirittura eliminati nella Q1, con l’inglese apparso in difficoltà e incapace di andare oltre il 17° posto. A meno di colpi di scena, già nella prima manche la coppia di casa Vitaphone Racing potrebbe aggiudicarsi l’iride.

Tornando nelle zone nobili della griglia, 4° piazza per la Lamborghini #25 di Kechele/Jimenez, davanti a Piccione/Hirschi e Kox/Haase. La Nissan più rapida è stata la #23 curata dal Sumo Power, guidata in queste qualifiche da Peter Dumbreck (8°). Per lui anche un testacoda innocuo durante la Q2.

In top ten spazio anche per le Ford GT di Jani/Armindo e Westbrook/Mutsch. Hanno un po’ deluso le attese Bernoldi/Ramos, leader nelle prequalifiche, e soltanto 13°. Per loro è maturata l’esclusione al termine della Q2, così come per Hennerici/Margaritis (14°), altro equipaggio ben quotato.

Per quanto riguarda gli altri due italiani al via, Alessandro Pier Guidi è 11°, Matteo Bobbi purtroppo soltanto 19°. Velocissimo nella Q1, Bas Leinders è andato a sbattere nella frazione successiva, picchiando contro le barriere della Curva 19 e perdendo l’alettone posteriore.

Classifica

01. Lopez/Mucke – Aston Martin – 2:14.406
02. Makowiecki/Clairay – Aston Martin – 2:14.764
03. Bertolini/Bartels – Maserati – 2:15.200
04. Kechele/Jimenez – Lamborghini – 2:15.378
05. Piccione/Hirschi – Aston Martin – 2:15.767
06. Kox/Haase – Lamborghini – 2:15.835
07. Pastorelli/Schwager – Lamborghini – 2:16.407
08. Dumbreck/Krumm – Nissan – 2:16.448

09. Jani/Armindo – Ford – 2:17.109
10. Westbrook/Mutsch – Ford – 2:17.213
11. Pier Guidi/Verdonck – Maserati – 2:17.415
12. Martin/Leinders – Ford – 2:17.510
13. Bernoldi/Ramos – Maserati – 2:17.836
14. Hennerici/Margaritis – Corvette – 2:17.866
15. Risatti/Basseng – Lamborghini – 2:17.884
16. Muller/Heger – Maserati – 2:18.516

17. Turner/Enge – Aston Martin – 2:17.183
18. Campbell-Walter/Hughes – Nissan – 2:17.256
19. Palttala/Bobbi – Ford – 2:17.293
20. Ara/Nilsson – Nissan – 2:17.609
21. Wendlinger/Moser – Nissan – 2:17.809


Stop&Go Communcation

Gran debutto di Jose Maria Lopez nel FIA GT1 World Championship. Forse galvanizzato dal fattore campo, il pilota argentino a […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/fia-gtfiagt-041210-03.jpg San Luis, Qualifiche: Jose Maria Lopez fa la pole e gli onori di casa, prima fila tutta Aston Martin