È stato un vero successo per Nick Catsburg il test-premio disputato al volante nella Nissan GT-R di classe GT1, ottenuto come premio per la conquista del titolo nell’Eurocup Megane Trophy (nella foto). Il pilota olandese questa settimana è volato in Giappone, sul circuito di Motegi, per una due giorni di prove con la vettura schierata dal marchio nipponico nel Mondiale FIA GT1.

Ad accogliere Catsburg, a sorpresa, la neve: martedì il debutto in pista è stato così rinviato al pomeriggio, dopo il briefing con gli uomini della Nismo, il reparto corse Nissan. Alle 15:00 il driver dei Paesi Bassi è entrato nell’abitacolo rilevando il testimone da Michael Krumm, presente in qualità di collaudatore e di “coach”. L’arrivo della pioggia ha poi costretto all’utilizzo delle gomme da bagnato.

È andata meglio mercoledì: Nick ha completato in totale 49 giri cronometrati, esibendo continui progressi e soprattutto senza commettere errori. “Gli ingegneri mi avevano avvertito: se avessi causato una bandiera rossa, avrei concluso i test. Mi sono imposto di non fare sbagli”, ha raccontato alla fine il 22enne di Amersfoort.

“È una esperienza che non dimenticherò, è stata molto gratificante sia sul piano sportivo che su quello culturale. Sono stato fortunato a poter lavorare con un team così professionale, e ho imparato molto da Michael Krumm. Mi sono adattato rapidamente alla potenza della vettura e al suo comportamento, oltre che all’utilizzo dei freni in carbonio, la cosa più difficile a cui abituarsi”.

L’obiettivo per questa stagione? “Non prendo nulla per garantito, ma vorrei guidare in GT3 e partecipare a qualche 24 Ore, oppure proseguire nel Megane Trophy”.


Stop&Go Communcation

È stato un vero successo per Nick Catsburg il test-premio disputato al volante nella Nissan GT-R di classe GT1, ottenuto […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/fiagt-060311-01.jpg Ottima prova di Nick Catsburg sulla Nissan GT1 a Motegi