Primo successo per la Lamborghini nel FIA GT1 World Championship, con Peter Kox e Stefan Rosina capaci di imporsi in Gara 1 al Nurburgring. Una vera e propria vittoria di squadra, dato che la fase determinante è stata quella dei pit-stop: Rosina ha ceduto il volante al compagno di squadra mentre era in quarta posizione, Kox è balzato poi davanti a tutti portando la Gallardo del team Reiter in trionfo sotto la bandiera a scacchi.

“Buona la prima” per la coppia della scuderia tedesca: Rosina in questo weekend sostituisce infatti Darryl O’Young, impegnato nel WTCC a Sonoma, dopo aver disputato i round precedenti sull’altro esemplare della V10 bolognese.

Piazza d’onore per Laurens Vanthoor e Stephane Ortelli, al volante dell’Audi R8 del team WRT, seguiti da Marc Basseng e Markus Winkelhock.

L’equipaggio del Munnich Motorsport, con il 3° posto, ha leggermente ridotto le distanze in classifica generale dai leader Yelmer Buurman e Michael Bartels (4°), autori di una buona rimonta dopo le deludenti qualifiche. Nelle fasi finali della scorsa Winkelhock è riuscito a tenere alle proprie spalle Buurman, guadagnando punti preziosi.

È andata male ai poleman Stef Dusseldorp e Frederic Makowiecki, rimasta a davanti in apertura. Poco dopo la ripartenza dalla lunga fase di safety-car, dovuta all’incidente di Jeroen Bleekemolen alla “esse” Schumacher, l’olandese è però uscito di pista a causa di un problema alla sospensione patito dalla sua McLaren. L’altra MP4-12C è invece giunta 5° nelle mani di Alvaro Parente e Gregoire Demoustier.

In difficoltà le Ferrari, con Vilander/Salaquarda che hanno chiuso 8° e Ide/Castellacci 10°.

Per quanto riguarda gli iscritti al FIA GT3, che hanno corso insieme ai protagonisti della serie iridata, la vittoria è andata come da pronostico a Dominik Baumann e Maximillian Buhk, 11° assoluti e matematicamente campioni con una manche di anticipo, quella di domani.

Classifica

01. Kox/Rosina – Lamborghini – 28 giri
02. Vanthoor/Ortelli – Audi – +2.525
03. Basseng/Winkelhock – Mercedes – +8.512
04. Buurman/Bartels – BMW – +8.964
05. Demoustier/Parente – McLaren – +12.507
06. Pastorelli/Jaeger – Mercedes – +14.013
07. Jarvis/Stippler – Audi – +15.869
08. Vilander/Salaquarda – Ferrari – +17.669
09. Lauda/Mayr-Melnhof – BMW – +24.495
10. Ide/Castellacci – Ferrari – +26.994
11. Baumann/Buhk – Mercedes – +37.291
12. Lyons/Gai – Ferrari – +38.717
13. Nilsson/Vahamaki – Mercedes – +42.955
14. Maleev/Ladygin – Ferrari – +44.691
15. Demay/Lunardi – Audi – +45.311
16. Lariche/Groppi – Ford – +1:10.638
17. Mengesdorf/Proczyk – Lamborghini – +1:15.801
18. Campanico/Amorim – Audi – +1:16.307
19. Leganov/Vahamaki – Lamborghini – +1:27.397
20. Ryabov/Toril – Ferrari – a 1 giro
21. Freidina/Vassiliev – Audi – a 1 giro

Ritirati

22. Dusseldorp/Makowiecki – McLaren – 8 giri
23. Bleekemolen/Parisy – Lamborghini – 1 giro
24. Ardagna Perez/Cirò – Ferrari – 1 giro


Stop&Go Communcation

Primo successo per la Lamborghini nel FIA GT1 World Championship, con Peter Kox e Stefan Rosina capaci di imporsi in […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/fiagt1-220912-02.jpg Nurburgring, Gara 1: Prima vittoria Lamborghini con Kox/Rosina