Non dovrebbe esserci nulla di sorprendente in una vittoria di Sebastien Loeb, non nel Mondiale Rally. Il pilota francese, però, ha scritto oggi un’altra pagina indimenticabile della propria carriera conquistando sul circuito di Nogaro la Qualifying Race della FIA GT Series, al debutto nel campionato insieme alla sua scuderia.

Un risultato sensazionale, sul quale l’alsaziano ha messo la firma a circa 6 minuti dal termine con il sorpasso decisivo su Nikolaus Mayr-Melnhof, piegato dopo ripetuti tentativi di attacco.

Loeb ha preso i comandi della McLaren numero 9 nel secodo stint: fino al pit-stop la lotta al vertice aveva visto l’entusiasmante duello tra il poleman Rene Rast e Alvaro Parente. Al 21esimo giro il tedesco ha effettuato la sosta, cedendo i comandi a Mayr-Melnhof, mentre il portoghese ha atteso una tornata in più per dare il cambio a Loeb.

Il campione del WRC è entrato in pista con circa 3″ di ritardo dal leader, ma in un paio di giri ha recuperato il distacco puntando senza indugi alla vetta. Da quel momento, complice un tracciato davvero ostico per i sorpassi, Mayr-Melnhof ha fatto da “tappo” chiudendo più volte la porta. Quando l’alfiere del team WRT ha commesso un piccolo errore in frenata, tuttavia, Loeb si è infilato al volo all’interno e balzando davanti ha acceso il tifo dei fans in tribuna.

Mayr-Melnhof (insieme a Rast) deve così accontentarsi della piazza d’onore, resistendo in volata anche all’arrivo di Maximilian Buhk (3°), che aveva approfittato della situazione per avvicinarsi al tandem di testa. Il portacolori del team HTP Gravity Charouz, lo scorso anno vincitore del FIA GT3, coglie sulla Mercedes un bel podio in coppia con l’israeliano Alon Day.

A seguire altre due R8, quelle di Kumpen/Ide e di Vieira/Campanico. 6° posizione per l’ex F1 Karun Chandhok, al fianco di Jan Seyffarth sulla Mercedes #28. Davvero animata la bagarre per la settima piazza, che ha premiato il duo brasiliano composto da Cacà Bueno e Allam Khodair (BMW Team Brazil), subito davanti ai compagni di squadra Ricardo Zonta e Mathias Stumpf. Insieme a loro erano in lotta anche Armaan Ebrahim e Lucas Ordonez, poi incappati in un contatto che li ha estromessi dalla zona punti.

A completare la top-ten sono stati quindi Ricci/Stumpf, sulla Ford del team Rodrive, e Zuber/Parisy. L’altro equipaggio del Sebastien Loeb Racing, secondo in qualifica, era stato retrocesso in quinta fila per una irregolarità riscontrata nella pressione di sovralimentazione; Parisy aveva recuperato in quinta posizione durante il primo stint, ma una foratura ha rovinato i piani.

Detto di Mayr-Melnhof/Rast, il resto della pattuglia WRT è stato davvero sfortunato. Laurens Vanthoor e Stephane Ortelli hanno chiuso 16°, dopo che il belga al via è buttato nella ghiaia da Khodair, mentre il monegasco ha ricevuto una toccata da Vieira che ha danneggiato il paraurti posteriore e forato la gomma sul lato destro. Sandstrom/Stippler, invece, hanno alzato bandiera bianca dopo problemi al pit-stop.

Tra i ritirati anche Soheil Ayari, messo fuori gioco da un contatto nelle fasi iniziali. L’unica Ferrari al traguardo (visto anche il forfait di AF Corse) è stata quindi quella affidata a Fabien Barthez e Gerard Tonelli, 15° assoluti e vincitori nel Gentlemen Trophy.

Classifica

01. Loeb/Parente – McLaren – 39 giri
02. Mayr-Melnhof/Rast – Audi – +5.323
03. Buhk/Day – Mercedes – +5.511
04. Kumpen/Ide – Audi – +25.257
05. Vieira/Campanico – Audi – +25.982
06. Chandhok/Seyffarth – Mercedes – +41.088
07. Bueno/Khodair – BMW – +47.646
08. Zonta/Jimenez – BMW – +49.278
09. Ricci/Stumpf – Ford – +58.852
10. Zuber/Parisy – McLaren – +59.938
11. Ebrahim/Jousse – BMW – +1:04.496
12. Baumann/Proczyk – Lamborghini – +1:07.981
13. Afanasiev/Simonsen – Mercedes – +1:09.067
14. Schulzhitskiy/Reip – Nissan – +1:19.144
15. Barthez/Tonelli – Ferrari – a 1 giro
16. Ortelli/Vanthoor – Audi – a 1 giro
17. Mascarello/Tozzo – Ford – a 2 giri
18. Stovicek/Charouz – Mercedes – a 2 giri

Ritirati

19. Ordonez/Buncombe – Nissan – 36 giri
20. Kentenich/Keilwitz – McLaren – 18 giri
21. Sandstrom/Stippler – Audi – 17 giri
22. Ayari/Beaubelique – Ferrari – 1 giro

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Sebastien Loeb ha scritto oggi un’altra pagina indimenticabile della propria carriera conquistando a Nogaro la Qualifying Race della FIA GT Series.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/03/fiagtseries-loeb-310313-01.jpg Nogaro, Gara 1: Per Loeb (con Parente) è già vittoria!