Doppia frattura alla gamba destra per Natacha Gachnang, provocata dall’incidente subito durante le qualifiche ad Abu Dhabi, ma ancora nessun tempo di recupero confermato. La ragazza svizzera ha potuto tornare a casa, lasciando l’ospedale Cheikh Khalifa con le stampelle.  

Gachnang ripercorre quel terribile incidente, al volante della Ford GT del Matech Competition: “Sono passata da 200 km/h a 0 in due metri. Il fatto che non potessi sentire la mia gamba, era piuttosto spaventoso. I soccorritori hanno usufruito di decine di minuti per estrarmi dalla vettura, mi sembrava un’eternità. Una volta liberata, ho potuto muovere le dita del piede; è stato un sollievo. Ora la mia preoccupazione è intraprendere un programma di riabilitazione, per tornare il più velocemente possibile in macchina e riconquistare fiducia. Il team conta su di me!”  

Per quanto riguarda la 24 Ore di Le Mans, che si svolgerà il 12-13 giugno, una sua partecipazione appare difficile: “E’ complicato prevedere come si evolveranno le cose. Alcuni mi dicono che potrò guidare fra sei settimane, altri fra due o tre mesi. In pochi giorni, vedrò più chiaramente la situazione”, ha aggiunto Natacha Gachnang.  

Gabriele Sbrana


Stop&Go Communcation

Doppia frattura alla gamba destra per Natacha Gachnang, provocata dall’incidente subito durante le qualifiche ad Abu Dhabi, ma ancora nessun […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/sportgtshoot_0310_14_1.jpg Natacha Gachnang torna a casa, dopo l’incidente di Abu Dhabi