Colpo di scena al termine della Championship Race a Nogaro della FIA GT Series: i vincitori Nikolaus Mayr-Melnhof e René Rast hanno infatti rimediato una penalità di 30 secondi per una irregolarità compiuta durante il pit-stop, quando il pilota austriaco non ha spento il motore della sua Audi R8.

Con questa sanzione l’equipaggio del team WRT è retrocesso così al quinto posto, cedendo il successo ai compagni di squadra Edwards Sandstrom e Frank Stippler, che erano addirittura partiti dal fondo dello schieramento dopo il ritiro di ieri.

Per la scuderia belga, quindi, è “solo” doppietta: in seconda piazza vengono promossi Laurens Vanthoor e Stephane Ortelli, mentre sul terzo gradino del podio sale la coppia del team HTP Gravity Charouz composta da Maximilian Buhk e Alon Day.

A seguire, l’altra Audi schierata dal Phoenix Racing con Antony Kumpen ed Enzo Ide, e il duo formato da Sebastien Loeb e Alvaro Parente (4°), trionfatori di Gara 1.

Update ore 21:59: 30″ secondi penalità anche per l’equipaggio Loeb/Parente, a causa del contatto del portoghese con Rast. Per loro sfuma così il piazzamento in zona punti, retrocedendo al 12° posto dietro i compagni di squadra Zuber/Parisy. A entrare in top 10 è così la Mercedes del Seyffarth Racing guidata dall’ex F1 Karun Chandhok e da Jan Seyffarth.

La classifica definitiva di Gara 2 a Nogaro

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Colpo di scena al termine della Championship Race a Nogaro della FIA GT Series: i commissari consegnano la vittoria a Edward Sandstrom e Frank Stippler.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/04/fiagtseries-wrt-010413-02.jpg Mayr-Melnhof/Rast arretrati, Gara 2 a Sandstrom/Stippler