Il celebre Balance of Performance continua ad essere oggetto di discussione: a parlare è Matteo Bobbi, pilota della Maserati MC12 #34 del Triple H Team Hegersport. Le V12 italiane, per il round di Le Castellet, sono state appesantite di 20kg, sommati ai 10kg pattuiti dopo il round di Silverstone. Sportivamente parlando, il bilanciamento delle prestazioni sfavorisce chi lavora meglio la corsa prima, inserendo in una posizione migliore chi, nel medesimo evento, ha ottenuto un risultato non al livello delle attese. D’altro canto, rende le corse molto combattute e cruente, rischiando però di falsare il campionato.

“Temo che le ultime decisioni del board tecnico FIA comprometteranno le nostre possibilità di puntare almeno al podio, ma attendiamo comunque il responso della pista; i nostri obiettivi rimangono di alto livello ma è chiaro che di fronte ad una marcata disparità di prestazioni sarebbe davvero difficile rimanere competitivi”, ha dichiarato Matteo Bobbi. “Con gomma usata il bilanciamento della nostra macchina dovrebbe consentirci di recuperare qualcosa, ma si tratterebbe comunque di un vantaggio esiguo”.

Gabriele Sbrana – Alessio Francisci


Stop&Go Communcation

Il celebre Balance of Performance continua ad essere oggetto di discussione: a parlare è Matteo Bobbi, pilota della Maserati MC12 […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/fia-gt02310804_0861.jpg Matteo Bobbi non condivide le scelte pattuite dal Balance of Performance