Una gara emozionante, anche se dominata dalle due Ferrari del Black Team. L’International GT Sprint Series 2012 si apre all’insegna di Raffaele Giammaria, più veloce in qualifica e perfetto fin dal pronti-via. Il veloce ed esperto pilota romano non ha lasciato spazi, precedendo con la sua Ferrari 430 GTS2 il suo compagno di squadra Andrea Palma, brillante sulla 458 Italia della squadra lombarda.

A completare il podio Glauco Solieri, con la prima delle Porsche 997. Ad imporsi nella classe GTS Open è stato invece l’ucraino Alexander Gayday, quarto assoluto. Vittoria nella GTS Cup Trophy per il colombiano Steven Goldstein, con la Lamborghini Gallardo della Mik Corse.

La cronaca

Bene dalla pole Giammaria, che si porta al comando davanti alla Ferrari 458 Italia del compagno di squadra Palma. A guadagnare subito una posizione è la Corvette di Del Castello, che alla prima staccata riesce a mettere dietro la Porsche di Solieri risalendo terzo. Ma nei lunghi rettilinei è la vettura tedesca a rifarsi avanti. Provvisoriamemente al quinto posto la F430 di Bernasconi, in lotta con l’altra Porsche di Gayday che ha la meglio nel corso del secondo giro.

Nello stesso istante rientra ai box proprio la Corvette, che lamenta un problema meccanico. In Parabolica, alla quarta, tornata volano fuori Bianchi e Petrini.  Bella anche la lotta per il sesto posto tra la Ferrari di Delli Guanti e la Lamborghini Gallardo di Goldstein, con il colombiano che riesce a portarsi sesto assoluto.

A 10’ dalla bandiera a scacchi è lo stesso Delli Guanti a finire contro le protezioni. Intanto, davanti a tutti c’è sempre il “duo” del Black Team, mentre il tempo scorre velocemente ed è proprio negli ultimi secondi che Goldstein attacca con decisione anche Bernasconi, il quale perde il quinto posto ed il primato della GTS Cup alla variante della Roggia.

Classifica

01. Pellegrinelli/Giammaria – Ferrari 430 – 17 giri
02. Andrea Palma – Ferrari 458 – +18.985
03. Glauco Solieri – Porsche 997 – +41.186
04. Alexander Gayday – Porsche 997 – +1’30.821
05. Goldstein/Merjech – Lamborghini Gallardo – +1’32.067
06. Bernasconi/Casé – Ferrari 430 – +1’34.921
07. Omar Galbiati – Porsche 997 – +1’56.475
08. Sebastien Fortuna – Porsche 997 – a 1 giro
09. Roberto Silva – Porsche 997 GT3 – a 1 giro
10. Vittorio Bagnasco – Porsche 997 – a 1 giro
11. Marco Galassi – Ferrari 430 – a 1 giro
12. Gianni Giudici – Lotus Evora – a 2 giri

Ritirati

13. Bocellari/Delli Guanti – Ferrari 430 – 9 giri
14. Petrini/Sorti – Ferrari 430 – 3 giri
15. Bianchi/Nataloni – Ferrari 430 – 3 giri
19. Del Castello/Benedetti – Corvette Z06 R GT3 – 2 giri


Stop&Go Communcation

Una gara emozionante, anche se dominata dalle due Ferrari del Black Team. L’International GT Sprint Series 2012 si apre all’insegna […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/sportgt-010412-01.jpg GT Sprint – Monza, Gara 1: Super Giammaria con la Ferrari 430