Seconda affermazione per la Ferrari 458 GTS2 di Andrea Palma. Il pilota romano del Black Team si è imposto a Imola in Gara 1 dopo il forfeit che aveva fermato prima del via la 430 del suo compagno di squadra Raffaele Giammaria, il quale si sarebbe dovuto avviare dalla pole, ma è stato costretto allo stop nel giro di ricognizione da per un problema al cambio.

Palma ha così potuto consolidare la propria leadership nella classifica, ma ad entusiasmare è stato anche il secondo posto e primo della GTS3 della Ferrari di Mario Cordoni, che ha così salutato il debutto nella GT Sprint International Series del team Ombra Racing. Sul gradino più basso del podio è salito il rientrante Lorenzo Bontempelli (Kessel Racing). Esordio e vittoria nella GTS Open per la BMW di Andrea Bacci, sesto assoluto davanti all’altra vettura bavarese di Piero Necchi

Nel GTS Cup Trophy perentoria l’affermazione della Ferrari 430 di Lorenzo Casè (Scuderia Baldini 27 Network).

Cronaca

Primo colpo di scena nel giro di ricognizione, quando Giammaria è costretto a parcheggiare la sua Ferrari a bordo pista. Bontempelli si ritrova pertanto con un varco libero sullo schieramento e dalla seconda fila prova subito a passare la 458 di Palma. Il romano tiene giù il piede e al Tamburello transita per primo.

Subito terza l’altra Ferrari GTS3 di Cordoni, mentre la Porsche 997 di Solieri segue quarta un po’ più distante. La 430 di Casè si conferma al comando nel GTS Cup Trophy, mentre dietro la BMW GTS Open di Necchi precede quella di Bacci, a sua volta in lotta con l’altra Porsche di Bagnasco. Al quarto giro un testacoda fa precipitare 18esimo Galassi, alle spalle della Lamborghini di Goldstein.

A metà gara Cordoni torna all’attacco di Bontempelli, ma compie un leggero errore ed il brianzolo della Kessel Racing può nuovamente tirare un sospiro di sollievo mantenendo saldamente la seconda posizione. All’11esimo giro Brambati riesce ad infilare Bagnasco. Poco prima Necchi aveva sopravanzato Casè risalendo settimo. A 5’ dallo scadere del tempo ancora un’emozione, con Silva che finisce in testacoda nell’ultima curva prima del rettilineo. L’attenzione torna però sulle posizioni di vertice, perché a 3’17” dalla bandiera a scacchi Bontempelli deve cedere spazio a Cordoni che balza secondo. Palma rimane invece indisturbato al comando fino al traguardo.

L’appuntamento adesso è per le ore 14:05 con il via di Gara 2.

Classifica

01. Andrea Palma – Ferrari 458 – 17 giri
02. Mario Cordoni – Ferrari 458 – +19.575
03. Lorenzo Bontempelli – Ferrari 430 – +22.747
04. Glauco Solieri – Porsche 997 – +23.151
05. Del Castello/Benedetti – Corvette Z06 R – +41.775
06. Andrea Bacci – BMW M3 E92 – +1:09.245
07. Piero Necchi – BMW M3 E92 – +1:28.393
08. Bernasconi/Casé – Ferrari 430 – +1:31.948
09. Magli/Brambati – Porsche 997 Cup B – +1:32.637
10. Nicolò Granzotto – Porsche 997 – +1:35.665
11. Vittorio Bagnasco – Porsche 997 – +1:44.350
12. Omar Galbiati – Porsche 997 Cup B – +1:51.216
13. Bocellari/Delli Guanti – Ferrari 430 – a 1 giro
14. Nattoni/Gabbiani – Ferrari 430 – a 1 giro
15. Roberto Silva – Porsche 997 GT3 Cup – a 1 giro
16. Goldstein/Merjech – Lamborghini Gallardo – a 1 giro
17. Marco Galassi – Ferrari 430 – a 1 giro
18. Ricci/Schiatti – Porsche 997 – a 1 giro
19. Petrini/Sorti – Ferrari 430 – a 1 giro
20. Bianchi/Nataloni – Ferrari 430 – a 1 giro

Ritirati

21. Pellegrinelli/Giammaria – Ferrari 430 – 0 giri


Stop&Go Communcation

Seconda affermazione per la Ferrari 458 GTS2 di Andrea Palma. Il pilota romano del Black Team si è imposto a […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/sportgt-220412-01.jpg GT Sprint – Imola, Gara 1: Palma e Casé i vincitori della prima manche