Ancora una giornata di sole sul circuito Paul Ricard, dove le 22 vetture impegnate nel quinto round dell’International GT Open si sono date battaglia per la gara conclusiva del week end. Ancora una gara accesa e imprevedibile che ha visto Andrea Montermini tagliare per primo il traguardo sulla Ferrari 458 della Villorba Corse, seguito da Marco Holzer sulla Porsche della Manthey Racing e da Gianmaria Bruni sulla Ferrari 458 della AF Corse.

Per la classe GTS vince di nuovo la Porsche Autorlando di Matteo Beretta e Marcello Puglisi davanti alla Ferrari 458 della Ombra Racing condotta da Mario Cordoni e Lorenzo Bontempelli. In terza posizione la Lamborghini Gallardo della Reiter Engineering con al volante Peter Kox e Nico Pronk.

Alla partenza Barba (Aston Martin Vantage) mantiene il vantaggio della pole position con Giammaria (Corvette) che gli resta alle costole, mentre Nick Tandy perde la terza posizione scivolando in settima. Al suo posto Juan Manuel Lòpez (F458 Villorba), seguito da Marco Mapelli (Porsche Autorlando), da Peter Kox e da Federico Leo (Ferrari AF Corse). Daniel Zampieri (Ferrari Kessel Racing) va in testacoda al primo giro e prende la penultima posizione ma parte subito per rimontare e, dopo soli due giri, è già undicesimo.

Al secondo giro la Porsche della IMSA Performance Matmut, con Narac al volante, rientra ai box per una foratura alla ruota posteriore sinistra ma è costretta all’abbandono, i due piloti, in lotta per il titolo, perdono così l’occasione di accumulare altri punti preziosi. Al quarto giro Lòpez, che aveva perso tre posizioni intanto, viene infilato dall’interno da Tandy e si ritrova al settimo posto. Al settimo giro Mapelli è costretto ad una visita ai box per una foratura alla ruota posteriore sinistra perdendo qualche posizione e lasciando il comando della GTS a Kox che parte all’attacco di Leo ingaggiando un bel duello al quale la Ferrari resiste.

Intanto si apre la finestra per il cambio piloti ed i primi a rientrare sono Bontempelli per Cordoni, Leo per Bruni e Lòpez per Montermini. Barba, Tandy e Giammaria effettuano la sosta per ultimi lasciando il volante rispettivamente a Malucelli, Holzer e Ramos. Chiusa la pit lane la gara riprende con Miguel Ramos al comando a bordo della Corvette, ma viene subito attaccato da Marco Holzer che, a sua volta, è incalzato da Montermini. Dopo qualche curva Ramos si riprende il comando e Holzer viene sorpassato anche da Montermini, nella bagarre la 458 della Villorba si trova affiancata alla Corvette della V8 Racing ed è inevitabile il contatto che spedisce Ramos in testacoda facendolo scivolare in ottava posizione.

Al terzo posto, nel frattempo, c’è Philipp Peter sulla Ferrari 458 della Kessel Racing seguito da Gianmaria Bruni, da Alexander Talkanitsa, da Nico Pronk e da Matteo Malucelli. Per la GTS in nona posizione c’è Beretta (secondo di classe) e in undicesima Bontempelli. Bruni al diciannovesimo giro si trova a combattere con un doppiato (Iradj Alexander) che non cede il passo mentre è all’inseguimento del terzo posto ma la perdita di tempo non serve ad arrestare la sua rimonta che da i suoi frutti al ventunesimo giro, quando, cioè, riesce a sorpassare Peter.

La lotta resta nella testa della classe GTS tra Pronk al secondo posto, Bontempelli all’inseguimento in terza posizione. Ha la meglio Bontempelli che, proprio a pochi metri dalla bandiera a scacchi, sorpassa Pronk guadagnando un gradino più alto sul podio. Nel frattempo viene comminato drive through alla Ferrari 458 della Kessel Racing condotta da Daniel Zampieri e Michael Dalle Stelle a causa del mancato rispetto dei tempi di handicap durante la sosta. Anche il contatto tra Montermini e Ramos è sotto investigazione, vengono dati 30″ di penalità all’equipaggio che presenta subito ricorso congelando la classifica finale.

Podio, quindi, per le coppie Lòpez-Montermini, Tandy-Holzer e Leo-Bruni per la classe SuperGT. Resta in sospeso la classifica generale della SuperGT in attesa del giudizio della gara di ieri.

Il prossimo appuntamento per il sesto round sarà dal 7 al 9 settembre sul Hungaroring, dopo la pausa estiva.

Risultati gara 2

Gioia Cafaro


Stop&Go Communcation

Ancora una giornata di sole sul circuito Paul Ricard, dove le 22 vetture impegnate nel quinto round dell’International GT Open […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/83_3912-19-57.jpg GT Open – Paul Ricard, Gara 2: Vincono Villorba Corse (sub judice) e Autorlando