Vittoria che vale oro quella di Gara 2 a Monza per Andrea Montermini ed Emanuele Moncini, che artigliano la vetta della classifica generale nell’International GT Open, quando manca un round al termine della stagione. L’equipaggio della Villorba Corse ha dato spettacolo conquistando subito la vetta con Montermini, che ha superato al primo giro il poleman Niki Cadei, e poi con Moncini che è risalito dal quarto posto, dopo aver effettuato il cambio pilota e scontato l’handicap.

Al 18esimo giro il momento chiave. Gianandrea Crespi va violentemente a sbattere alla curva Ascari, dopo aver saltato con troppa foga su un cordolo, ed entra la safety-car. In quel momento, al comando, c’è a sorpresa Alex Talkanitsa Sr, che ha sfruttato al meglio il fatto di non avere handicap in tempo. Alle sue spalle Michele Garofano, lo stesso Moncini e Claudio Sdanewitsch, che aveva ceduto strada a causa di un errore.

Al restart per Talkanitsa non c’è stato comunque modo di resistere ai più quotati avversari, con Moncini passato presto al comando e lanciatosi verso il successo. Per lui e per il suo compagno Montermini il vantaggio in graduatoria è di una sola lunghezza su Soheil Ayari, 2° (in coppia con Joel Camathias) dopo un sorpasso quasi in extremis su Alvaro Barba, 3° e molto combattivo sulla Porsche guidata insieme ad Andrea Ceccato.

4° piazza per Raffaele Giammaria e Miguel Ramos, seguiti da Talkanitsa/Talkanitsa, Rangoni/Garofano (quest’ultimo incappato in un “lungo” alla prima staccata), Frezza/Lopez e Bontempelli/Gattuso, vincitori in classe GTS. Il successo di categoria era praticamente nelle mani di Nicola De Marco, quando il friulano, proprio all’ultima curva, è finito nella ghiaia, chiudendo 11° assoluto ma con un bel boccone amaro da digerire.

Sarebbe stata la prima affermazione nel GT Open per il giovane azzurro e il suo compagno Marcello Puglisi, nonché per la Mercedes SLS schierata dalla scuderia portoghese Sport & You.

A causa di contatti, nelle retrovie, si sono dovuti ritirare anche Andrea Rizzoli e Michal Broniszewski, reo di aver speronato la Ford di Alex Mortimer. L’inglese è riuscito in ogni caso a continuare.

A fine mese il GT Open affronterà la sfida finale di Barcellona: il tasso di adrenalina è già molto elevato…

Classifica

01. Montermini/Moncini – Ferrari 458 (Super GT) – 26 giri
02. Ayari/Camathias – Ferrari 458 (Super GT)- +1.439
03. Ceccato/Barba – Porsche 997 (Super GT) – +2.648
04. Ramos/Giammaria – Ferrari 458 (Super GT) – +4.822
05. Talkanitsa/Talkanitsa – Ferrari 458 (Super GT) – +5.548
06. Rangoni/Garofano – Ferrari F430 (Super GT) – +7.300
07. Frezza/Lopez – Ferrari F430 (Super GT) – +8.572
08. Bontempelli/Gattuso – Ferrari 458 (GTS) – +11.817
09. Gerber/Griffin – Ferrari F430 (Super GT) – +11.850
10. Roda/Ruberti – Porsche 997 (GTS) – +12.162
11. De Marco/Puglisi – Mercedes SLS AMG (GTS) – +17.914
12. Caccia/Mantovani – Ferrari 458 (GTS) – +19.475
13. Wiser/Lancieri – Aston Martin DBR9 (GTS) – +20.611
14. Sdanewitsch/Cadei – Ferrari F430 (Super GT) – +28.699
15. Bamford/Mortimer – Ford GT GT3 – +54.795
16. Gravereaux/Marroc – Ferrari 458 – +1:46.595
17. Daniels/Palttala – Porsche 997 (Super GT) – a 1 giro
18. Kremer/Schmidt – Ferrari F430 (GTS) – a 2 giri

Ritirati

19. Earle/Crespi – Ferrari F430 (GTS) – 17 giri
20. Bizzarri/Rizzoli – Ferrari 458 (GTS) – 16 giri
21. Peter/Broniszewski – Ferrari 458 (Super GT) – 1 giro


Stop&Go Communcation

Vittoria che vale oro quella di Gara 2 a Monza per Andrea Montermini ed Emanuele Moncini, che artigliano la vetta […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/sportgt-021011-02.jpg GT Open – Monza, Gara 2: Montermini/Moncini vincitori e in testa alla classifica