Miguel Toril e Ranger van der Zande hanno vinto la seconda e ultima gara prevista per l’appuntamento di Jerez de la Frontera, nell’ambito del campionato GT Open.

La vittoria assoluta e di categoria GTS della coppia ingaggiata dal Seyffarth Motorsport è maturata a pochi minuti dalla bandiera a scacchi, quando Toril ha sorpassato con spettacolarità sia Emilio Di Guida sia Lourenço Beirao Da Veiga, rispettivamente alfieri di Autorlando Sport e Team NovaDriver.

Nella divisione principale, la Super GT, hanno trionfato Luca Filippi e Andrea Montermini, esibitisi al volante della Ferrari 458 Italia #3 curata dalla Scuderia Villorba Corse; l’ex pilota della massima serie, in particolare, ha agguantato il secondo posto all’ultimo giro ai danni del suddetto Beirao Da Veiga, complice un doppiaggio complicato da gestire.

Il podio è stato completato dallo stesso Team NovaDriver, riscattatosi totalmente delle prestazioni non sempre eccelse inscenate in quel di Portimao. Un’ottima competizione è stata inoltre ultimata dai Talkanitsa padre e figlio, che hanno tagliato la linea d’arrivo in quarta posizione assoluta, dinanzi alle Corvette C6.R #7 e #4 del V8 Racing condotte da Sijthoff/Longin e Ramos/Pastorelli. Bhai Tech Racing, dal canto suo, ha raccolto solo l’ottavo piazzamento conseguito da Suzuki/Pantano, poiché Luiz Razia ha insabbiato la propria McLaren MP4-12C GT3 #66 a due giri dalla conclusione.

Purtroppo, alla competizione non hanno preso parte la Porsche 997 GT3 RSR #5 del Drivex School e la Corvette C6.R #12 del V8 Racing, rispettivamente a causa dell’incendio occorso nella giornata di ieri e di problemi al serbatoio. Le fiamme hanno oltretutto interessato anche oggi una vettura concorrente, la Porsche 997 GT3-R guidata da Tutumlu/Deverikos.

Classifica

  1. Toril/van der Zande – Mercedes SLS AMG GT3 – 50:20.556
  2. Montermini/Filippi – Ferrari 458 Italia – +5.508
  3. Giao/Beirao Da Veiga  – Audi R8 LMS Ultra – +7.922
  4. Talkanitsa jr./Talkanitsa sr. – Ferrari 458 Italia – +8.947
  5. Sijthoff/Longin – Corvette C6.R – +12.353
  6. Ramos/Pastorelli – Corvette C6.R – +17.728
  7. Di Guida/Bleekemolen – Porsche 997 GT3-R – + 21.574
  8. Suzuki/Pantano – McLaren MP4-12C GT3 – +28.396
  9. Beretta/Lyons – Ferrari 458 Italia GT3 – +30.979
  10. Costantini/Camathias – Ferrari 458 Italia GT3 – +37.550
  11. Rosell/Mavlanov – Ferrari 458 Italia GT3 – +40.748
  12. Laursen/Magnussen – Ferrari 458 Italia GT3 – +40.789
  13. Campanico/Fegueiredo – Audi R8 LMS Ultra – +41.137
  14. Skryabin/Pier Guidi – Ferrari 458 Italia GT3 – +57.118
  15. Castellacci – Ferrari 458 Italia GT3 – +1:05.503
  16. Sdanewitsch/Rugolo – Ferrari 458 Italia GT3 – +1:05.892
  17. Calari/Zampieri – Ferrari 458 Italia GT3 – +1:24.634
  18. Bontempelli/De Marco – Ferrari 458 Italia GT3 – +1:29.081
  19. Villalba/Gutiérrez – Ginetta G55 – +1:45.740
  20. Earle/Kremer – Ferrari 458 Italia GT3 – a 1 giro
  21. Maleev/Ladygin – Ferrari 458 Italia GT3 – a 1 giro
  22. van der Drift/Razia – McLaren MP4-12C GT3 – a 2 giri

Ritirati

  • Tutumlu/Deverikos – Porsche 997 GT3-R

Gabriele Sbrana


Stop&Go Communcation

Gli alfieri del Seyffarth Motorsport hanno conquistato un perentorio successo in quel di Jerez de la Frontera e predominato nella divisione GTS riservata alle GT3

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/06/gtopen-jerez-toril-vanderzande-160613-01.jpg GT Open – Jerez, Gara 2: Toril e van der Zande la spuntano sulla concorrenza