Sta finendo la prima parte dell’International GT Open, siamo a metà stagione, al giro di boa. Un campionato che si è rivelato tra i più imprevedibili quest’anno, regalando molte emozioni e grande spettacolo.

Questo week end l’impegno è sul circuito di Brands Hatch, situato nella campagna inglese, alle porte di una Londra in pieno fermento preolimpico. Un impegno forte dato che questo round precede il prossimo di una sola settimana, alzando, quindi, il livello di adrenalina nei protagonisti del campionato.

Dicevamo dell’imprevedibilità: quest’anno le Ferrari e le Porsche (che hanno un numero pari di vittorie finora) hanno avuto dei concorrenti agguerriti a creare disturbo ed incertezza. Prima fra tutti la Aston Martin che, con la Villois Racing, è stata sempre tra i protagonisti e che qui onora la patria di origine, motivo in più per cercare la prima, ambita, vittoria.

L’Inghilterra qui è rappresentata bene anche dalla Lotus Evora di Johnny Mowlem, con Gianni Giudici, e da altre due Aston Martin una GT2 di Paul White, un’altra GT3 iscritta da John Gaw. Altra squadra inglese presente la Trackspeed con la Porsche GT3 assente, invece, la McLaren che, finora, ci aveva offerto delle buone prestazioni.

Ancora un pilota inglese, Martin Lanting, affiancherà Michele Rugolo a seguito dell’incidente di Sdanewitsch a Spa, sulla n. 58 della AF Corse, ma si prevede che il britannico più agguerrito sia Nick Tandy, secondo in classifica generale, desideroso di vittoria e di punti. Avrà sicuramente del filo da torcere soprattutto dalla Ferrari 458 della AF Corse pilotata da Federico Leo e da Gianmaria Bruni confermato definitivamente in questo equipaggio e protagonista sin dal suo arrivo.

Nella classe GTS le Ferrari sono in vantaggio con la 458 della AF Corse, in affidamento a Stefano Bizzarri ed Andrea Rizzoli, ed alla gemella della Kessel Racing al cui volante siede un’autentica rivelazione del campionato, Daniel Zampieri affiancato da Michael Dalle Stelle. La Porsche che potrebbe disturbare è quella della Autorlando al cui sedile ci sarà l’idolo locale Archie Hamilton insieme a Marco Mapelli. La Autorlando schiererà anche una seconda Porsche affidata a Marcello Puglisi e Matteo Beretta.

Orari

Sabato 14 Luglio 2012

09:45-10:00 Qualifica 1 GTS

10:00-10:05 Qualifica 1 SGT + GTS

10:05-10:20 Qualifica 1 SGT

11:55-12:10 Qualifica 2 GTS

12:10-12:15 Qualifica 2 SGT + GTS

12:15-12:30 Qualifica 2 SGT

14:55-16:05 Gara 1 (70’ partenza lanciata)

Domenica 15 Luglio 2012

12:15-13:05 Gara 2 (50’ Partenza lanciata)

Ricordiamo che gli orari sono locali, qui in Italia siamo un’ora avanti per effetto del fuso orario.

Lista iscritti

Gioia Cafaro

 


Stop&Go Communcation

Sta finendo la prima parte dell’International GT Open, siamo a metà stagione, al giro di boa. Un campionato che si […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/brandshatch.jpg GT Open – Brands Hatch, Preview: Giro di boa per il campionato