Weekend a due facce per Ombra Racing a Monza, dove il GT Open ha tenuto il settimo appuntamento della stagione. Sulla pista di casa il team bergamasco ha ancora una volta dato prova di una competitività ad altissimi livelli, ma la sfortuna ha impedito alla squadra guidata da Davide Mazzoleni di raccogliere quanto avrebbe meritato.

In un fine settimana caratterizzato da un meteo decisamente variabile, le vetture di Ombra sono state veloci sia in condizioni di bagnato che di asciutto, permettendo ai piloti di brillare in tutte le sessioni. La Qualifica 1, tenuta su pista umida, ha infatti visto Stefano Costantini staccare il 5° miglior tempo, seguito a breve distanza da Joel Camathias con il 9° riscontro cronometrico. In Q2, sull’asciutto, Stefano Gattuso ha invece chiuso la sessione con il settimo tempo, un risultato ottimo al debutto con il team.

Il potenziale emerso nelle Qualifiche è stato poi confermato in Gara 1: un buon primo stint di Costantini e una performance senza la minima sbavatura da parte di Gattuso hanno infatti permesso alla Ferrari n°60 di tagliare il traguardo al terzo posto assoluto, un risultato che però è stato cancellato solo qualche minuto dopo dalla Direzione Gara con una penalità di 1 giro, attribuita alla vettura per essere rientrata ai box 7 secondi prima che venisse aperta la finestra per il pit-stop. Costantini e Gattuso hanno così perso un podio meritato per un errore di poco conto causato da un’incomprensione via radio, mentre sull’altra vettura del team Mario Cordoni e Joel Camathias concludevano un’ottima corsa abbondantemente dentro la top ten, in ottava piazza.

Gara 2, nella giornata di Domenica, è stata teatro di un’altra straordinaria prestazione da parte di Ombra: dopo uno scroscio di pioggia che ha costretto tutte le vetture a passare alle gomme da bagnato direttamente in griglia, la corsa è partita alle spalle della Safety-Car: non appena le bandiere verdi sono state sventolate Stefano Gattuso ha dato il via alla sua rimonta, passando dal settimo al 3° posto con una serie di bei sorpassi e poi rientrando ai box per cedere la vettura a Costantini. Grazie all’ottimo lavoro del team Stefano è uscito dai box al comando della gara e ha subito iniziato ad aumentare il vantaggio sui rivali al ritmo di mezzo secondo al giro.

La vittoria sembrava ormai al sicuro nelle mani del team, ma con soli 4 minuti alla fine della gara il pneumatico posteriore sinistro della Ferrari di Stefano è esploso a causa di una foratura, costringendolo al ritiro. Lo stesso destino, l’uscita di scena dalla gara, era intanto toccato anche a Cordoni e Camathias nelle prime fasi della gara, dopo una violenta tamponata subita nel corso del primo giro.

Davide Mazzoleni (Team Manager): “È difficile spiegare come ci sentiamo dopo un fine settimana del genere. Avevamo alla portata un podio in Gara 1 e la vittoria in Gara 2 e abbiamo perso entrambi, è impossibile non essere delusi. D’altra parte, però, abbiamo dato una grande prova di forza mettendoci alle spalle una griglia composta da alcuni tra i migliori team e piloti della categoria e non possiamo sottovalutare quello che significa. Entrambe le nostre vetture erano velocissime in tutte le condizioni, e questo grazie al gran lavoro effettuato dal team. I nostri piloti, poi, sono stati perfetti: Gattuso si è trovato a meraviglia con Costantini e con lo staff, e Cordoni ha è stato autore della sua migliore prestazione dall’inizio della stagione. C’è molto di positivo in questo weekend, è su questo che dobbiamo costruire”.


Stop&Go Communcation

Weekend a due facce per Ombra Racing a Monza, dove il GT Open ha tenuto il settimo appuntamento della stagione. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/10/Camathias_Cordoni_Monzafghfgh.jpg GT Open – A Monza una foratura ferma Ombra Racing