E’ stata una stagione a fasi alterne per l’equipaggio Comandini-Colombo (BMW Z4) quella che si concluderà a Monza il prossimo 20 ottobre. I portacolori del ROAL Motorsport, infatti, hanno guadagnato la leadership della classe GT3 solo nell’ultimo appuntamento di Vallelunga, dove hanno conquistato la loro seconda vittoria stagionale ed un ottimo secondo posto.

Una stagione partita in sordina per la squadra campione in carica. La compagine di Roberto Ravaglia, infatti, aveva conquistato il titolo lo scorso anno con Thomas Biagi e Stefano Colombo e, per questa 11^ edizione del tricolore GT, il Team Principal aveva riconfermato il 22enne pilota di Borgomanero mettendogli al suo fianco il coriaceo Stefano Comandini.

A Misano nella prima uscita stagionale e nel successivo appuntamento del Red Bull Ring, quest’ultimo caratterizzato da un brutto quanto incruento incidente nelle prove libere da parte di Colombo, l’equipaggio del ROAL Motorsport non è andato oltre il quarto posto, ma si è rifatto ampiamente nel terzo round al Mugello dove è arrivato un ottimo secondo gradino del podio in entrambe le gare.

Ad Imola, nel quarto appuntamento stagionale prima della pausa estiva, sono arrivate ancora due sfortunate prestazioni, ampiamente riscattate dalla vittoria in gara-1 nel secondo round in riva al Santerno disputato il 1° settembre.

Da lì la strada si è fatta tutta in discesa, con la seconda vittoria stagionale in gara-1 a Vallelunga seguita dal secondo gradino del podio nella seconda frazione, che ha lanciato l’equipaggio BMW al comando del campionato.

“Per noi sarà molto difficile conquistare il titolo – tiene a precisare Comandini – nonostante il primo posto in classifica a Monza in gara-1 dobbiamo scontare un handicap tempo di 25 secondi e, inoltre, la nostra vettura perde 10 KM sul dritto rispetto a Porsche e Ferrari, vetture che si trovano perfettamente a loro agio sul veloce tracciato brianzolo. A questo punto speriamo solo in un week end di pioggia, ma non abbiamo altre prospettive. Comunque, venderemo cara la nostra pelle e ce la metteremo tutta per puntare al titolo”.

Effettivamente la rincorsa al primo posto da parte dell’equipaggio BMW verrà pagata a Monza con l’handicap tempo in gara-1, così come previsto dal regolamento, ma Stefano Colombo non demorde. “Già lo scorso anno sembrava un’impresa ardua, ma alla fine il titolo è arrivato nelle nostre mani – dichiara il 22enne pilota novarese. Anche quest’anno non mi farò condizionare e affronterò l’impegno per portare alla mia squadra il secondo titolo italiano.”


Stop&Go Communcation

E’ stata una stagione a fasi alterne per l’equipaggio Comandini-Colombo (BMW Z4) quella che si concluderà a Monza il prossimo […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/10/roal3hjghj.jpg GT Italia – Comandini-Colombo in lizza per il titolo GT3 a Monza su BMW Z4