Quest’anno è stata l’unica a correre da sola nella classe GT3. Dopo la bella esperienza dello scorso anno in coppia con Edorado Liberati , Michela Cerruti ha preferito in questa stagione cimentarsi da sola al volante della BMW Z4 del ROAL Motorsport, concludendo il campionato con 105 punti.

E’ stata senza dubbio un’ottima stagione, che l’ha vista grande protagonista nel secondo appuntamento di Imola, dove la brava 26enne milanese ha conquistato il gradino più alto del podio ed un secondo posto alle spalle dei compagni di squadra Comandini-Colombo. Ma già in precedenza, nell’appuntamento del Red Bull Ring, Michela era andata vicino al successo dopo aver conquistato una splendida pole.

“Posso ritenermi soddisfatta della mia stagione – dichiara Michela – nonostante un po’ di sfortuna che non mi ha permesso di lottare per il campionato. Sono contenta di aver affrontato questo percorso da sola, di essermi meritata la mia pole e la mia vittoria senza l’aiuto di nessuno, questo per me è stato il traguardo più importante. Ma che non sarebbe stato possibile senza il lavoro impeccabile del team Roal Motorsport, a cui non sarò mai grata abbastanza! Grazie a Roberto Ravaglia e al mio ingegnere Pietro Speronello sono cresciuta molto, sia come persona che come pilota.”

Ed in effetti, Michela è cresciuta molto in questa stagione, lottando sempre con i denti e in più occasioni tenendo il passo dei piloti che puntavano al campionato. Solo in due occasioni le sono mancati i punti pesanti per la classifica generale, al Red Bull Ring per un banale problema elettrico mentre stava lottando per una bella seconda posizione e a Vallelunga, dove le pessime condizioni del tracciato l’hanno tolto di gara nelle primissime battute.


Stop&Go Communcation

Quest’anno è stata l’unica a correre da sola nella classe GT3. Dopo la bella esperienza dello scorso anno in coppia […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/10/cerruti80gdh.jpg GT Italia – Cerruti: “Questa stagione mi ha fatto crescere molto”