Spettacolare conclusione della 61° edizione della 24 Ore qui a Spa Francorchamps. La grande classica delle Ardenne ha regalato alla Maserati e al Vitaphone Racing Team una devastante doppietta e il terzo successo in quattro partecipazioni. Tre MC12 hanno finito nei primi 4 posti, sfiorando una incredibile monopolio del podio. La lunga maratona belga è scattata alle 16.00 di sabato con cielo plumbeo, al primo traguardo valido per l’assegnazione di punti dopo 6 ore, la MC12 n.1 con il fortissimo equipaggio Bertolini/Bartels/Sarrazin/van de Poele è transitata al primo posto guadagnando i primi 5 punti, seguita a solamente 1"848 dalla Maserati n. 2 con Pier Guidi/Ramos/Negraõ/Lemeret. Poco dopo al 152° giro a Les Combes si toccavano e finivano nella ghiaia i due concorrenti più pericolosi, Mike Hezemans sulla Corvette e Karl Wendlinger (Aston Martin). Nella notte le due verdi Maserati sfrecciavano con sicurezza e alla seconda assegnazione di punti dopo 12 ore Andrea Bertolini transitava primo con 1 giro di vantaggio sulla seconda macchina.

Alla fine il belga Eric van de Poele portava la dodici cilindri di Viale Ciro Menotti al traguardo davanti a tutti in parata sulla seconda Maserati condotta da Alessandro Pier Guidi, mentre i monegaschi della JMB con la terza MC12 affidata ai gentleman Aucott/Daoudi/Ferté chiudevano spettacolarmente al 4° posto completando la giornata di gloria. In Campionato Bertolini e Bartels mantengono saldamente il comando mentre il Vitaphone Racing Team guida la classifica per Scuderie. Una vittoria importantissima che si aggiunge a quelle del 2005 e 2006, creando un ciclo che vede il Tridente quale marchio di riferimento delle competizioni Gran Turismo nel mondo. Prossimo appuntamento il 24 agosto lungo il circuito cittadino della bella Bucarest.

Andrea Bertolini (Vitaphone Racing- Maserati MC12 n.1): «E’ stata una incredibile vittoria, facile solo ad una analisi superficiale perché fino a metà gara abbiamo lottato con avversari veloci e aggressivi. Non so dirvi se sia più bello questo successo o quel del 2006, mi basta sapere che il mio nome è nell’albo d’oro di questa gara. Ringrazio il team e la Maserati per le opportunità che ho avuto. Dedico il successo a Roberto Ronchi che lascia l’azienda e do il benvenuto ad Harald Wester che arriva ora».

Michael Bartels (Vitaphone Racing- Maserati MC12 n.1): «Trovare le parole per commentare un simile risultato è difficile. Mi piace però sottolineare che abbiamo indovinato tutte le scelte per questa 24 Ore, in primis i piloti da portare qui, poi il grande lavoro di preparazione dei mezzi svolto in Germania e a Modena dopo la gara di Oschersleben. Con la MC12 qui abbiamo vinto tre volte in quattro anni, questo significa che la squadra funziona e sa come affrontare le grandi competizioni».

Stephane Sarrazin (Vitaphone Racing- Maserati MC12 n.2): «Credo di avere svolto un buon lavoro nel corso degli stint notturni quando dovevamo recuperare sulla Maserati n. 2, mi sono trovato subito a mio agio con la macchina e la squadra. Devo dire che vincere la 24 ore per me è un vero sogno, devo ringraziare Bartels di avermi chiamato e il team per il grande lavoro».

Eric Van de Poele (Vitaphone Racing- Maserati MC12 n.2): «Questa vittoria va a cancellare il brutto ricordo di una anno fa, quando gettai al vento una vittoria ormai sicura. Per me è una grande soddisfazione essere il pilota che ha riportato il maggior numero di vittorie qui alla 24 ore di Spa (5 ndr), ci sono riuscito grazie a Bartels e al lavoro di tutta la squadra. Voglio dedicare questa vittoria a Paul Frère, grande pilota e giornalista scomparso a febbraio, che può essere considerato il padre spirituale di tutti i piloti belgi ».


Stop&Go Communcation

Spettacolare conclusione della 61° edizione della 24 Ore qui a Spa Francorchamps. La grande classica delle Ardenne ha regalato alla […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/sportgtsp1_the_final_happiness.jpg Gt Fia – 24 Ore Spa: La Maserati MC12 vince e continua la leggenda