Sotto un cielo capriccioso, che alternava il sole a temporali, si sono svolti sull’autodromo del Paul Ricard i test ufficiali riguardanti il Campionato del Mondo GT1, il 21-22 febbraio. Durante questi due giorni di prove, importantissimi per le squadre al fine di preparare le loro vetture, ha partecipato naturalmente anche il Team Young Driver AMR, con l’Aston Martin DB9 affidata a Enge-Turner. Assente Stefan Mucke, poiché sta svolgendo i Winter Test dell’ALMS a Sebring.  

Tomas Enge, pilota cèco dal talento indiscusso, a causa della pioggia non ha percorso nessun giro il lunedì, tuttavia è riuscito a percorrere almeno otto tornate la domenica, percependo le modifiche effettuate sulla vettura.  

“Le modifiche apportate sulle GT1 le dovrebbero rallentare”, ha dichiarato Tomas Enge. “La maggior parte dei cambiamenti riguarda l’aerodinamica. Lo spoiler posteriore è ora più piccolo, e la vettura è più alta di 20cm. La piattaforma di legno, che viene usata anche in Formula Uno, adesso è presente anche sulle GT1. Inoltre la macchina pesa 80kg in più, e puoi sentire i cambiamenti immediatamente. In otto giri ho cercato di trovare i limiti della mia Aston Martin DB9, che mi piace molto”.  

Il 24-25 febbraio si terranno altri test sul circuito di Nogaro, in Francia, al fine di settare e provare ulteriormente le modifiche alle quali sono state sottoposte le nuove GT1.  

Gabriele Sbrana – Alessio Francisci


Stop&Go Communcation

Sotto un cielo capriccioso, che alternava il sole a temporali, si sono svolti sull’autodromo del Paul Ricard i test ufficiali […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/sportgtiphone_photo.jpg FIA WGT – Team Young Driver AMR: lo sviluppo dell’Aston Martin va avanti ai test del Paul Ricard