Un week-end da incorniciare per Matech Competition e Phoenix Racing / Carsport, rispettivamente vincitori delle Qualifying Race e Championship Race. Nella seconda gara hanno trionfato Mutsch-Grosjean, dinanzi a Hennerici-Zuber e Hezemans-Piccini.  

Thomas Mutsch – Ford GT #5 – Matech Competition: “Ho spinto un po’ verso la fine con le mie gomme e penso che fossimo uno dei pochi team a partire con pneumatici usati, che avevano già svolto più di mezz’ora di gara. La squadra ha fatto un lavoro incredibile durante l’inverno. Tutti i meccanici e gli ingegneri hanno lavorato alacremente al termine della scorsa stagione per costruire la nuova vettura. All’inizio Andrea Bertolini era dietro di me ed ho visto che si stava avvicinando. Ho cercato di procedere lentamente nelle curve e, naturalmente, mantenere una buona velocità in uscita, in modo che egli non potesse passare o aprirsi un varco nel punto di frenata”. 

Romain Grosjean – Ford GT #5 – Matech Competition: “Il principale obiettivo per la squadra era di uscire dai box con la pista libera e gomme nuove per il secondo stint. Thomas ha svolto un lavoro fantastico, e sapeva benissimo cosa fare, esattamente come il team. Siamo felici di aver vinto la prima Championship Race del FIA WGT. Sapevo che dovevo spingere nei primi due o tre giri del mio stint, ed è quello che ho fatto. Poi ho potuto fare la mia gara, senza traffico o problemi meccanici. E’ davvero un bel campionato, con sei grandi marche automobilistiche e piloti molto bravi. Vedremo alla fine della stagione, ma se continueremo così, sarà una stagione interessante”.  

Andreas Zuber – Corvette Z06 #13 – Phoenix Racing / Carsport: “Questa è stata la mia prima Championship Race. Alla fine del primo giro ero quinto, dopo aver evitato alcuni contatti alla prima curva. Al terzo giro ho accusato tanto sovrasterzo; penso che la Corvette sia rapida con le gomme nuove, ma con i copertoni usati fatichiamo abbastanza. La Maserati MC12 #1 aveva una trazione migliore della mia Z06, mentre la Ford GT una velocità massima più elevata, quindi era molto difficile sorpassarle”. 

Marc Hennerici – Corvette Z06 #13 – Phoenix Racing / Carsport: “Avevamo una strategia perfetta, che prevedeva uscire con le gomme nuove e raggiungere Romain Grosjean, nel secondo turno di guida. Al termine della corsa era possibile raggiungerlo, ma non sorpassarlo. Sono a conoscenza che sarebbe stato meglio usare gomme usate per la prima corsa, tuttavia è andata abbastanza bene; alla fine non ho più potuto spingere, ma sono felice del secondo posto”.  

Mike Hezemans – Corvette Z06 #14 – Phoenix Racing / Carsport: “Sono partito ultimo e la vettura s’è comportata davvero bene. Ho avuto un piccolo contatto con Karl Wendlinger: lui ha aperto la traiettoria, quindi mi sono inserito ed ho chiuso la linea; ci siamo toccati, ma finalmente sono potuto passare. Andrea ha svolto un fantastico stint di gara”. 

Andrea Piccini – Corvette Z06 #14 – Phoenix Racing / Carsport: “La squadra, durante questo week-end, ha svolto i pit-stop, il cambio motore e tutti i problemi della Z06. Ho avuto un bel duello con Michael Bartels. La MC12 #1 ha sempre posseduto una buona trazione, quindi è stato difficile avvicinarla, ma sono stato in grado di farlo un paio di volte. Spesso ha difeso la sua posizione, ma ho trovato un varco e sono entrato. Dopodiché ho continuato ad accelerare, per vedere se fossi riuscito a recuperare gli altri piloti davanti a me, ma erano troppo lontani e le gomme cominciavano a consumarsi. Ho mantenuto il ritmo, ottenendo questo risultato fantastico”.  

Gabriele Sbrana


Stop&Go Communcation

Un week-end da incorniciare per Matech Competition e Phoenix Racing / Carsport, rispettivamente vincitori delle Qualifying Race e Championship Race. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/sportgtChampionship_Race1.jpg FIA WGT – Abu Dhabi – Championship Race: La parola passa ai protagonisti