Griglia ai minimi termini per il FIA GT3 a Zolder, con appena 11 auto iscritte, ma weekend strepitoso per Giuseppe Cirò e Gaetano Ardagna Perez, capaci di aggiudicarsi entrambe le manches in condizioni meteo insidiose.

Sesto al via di Gara 1, l’equipaggio del team AF Corse si è destreggiato magnificamente sull’asfalto umido, decidendo di montare gomme slick in occasione del pit-stop. La mossa ha pagato alla grande, con la Ferrari di Cirò capace di infilare gli avversari grazie a un ritmo di diversi secondi migliore. Alla fine il pilota calabrese ha tagliato il traguardo con 13″ di vantaggio su Hari Proczyk e David Mengesdorf, al volante della Lamborghini Gallardo del team Leipert.

3° gradino del podio per l’altro equipaggio della AF Corse composto da Stefano Gai e Michael Lyons.

Sono giunte a braccetto le due Mercedes di Nilsson/Vahamaki e Baumann/Buhk, rispettivamente 4° e 5°. Bilancio sottotono per le Audi, con i poleman Cesar Campanico e Ni Amorim solo 6°, mentre Marc Sourd (10° con Gregory Guilvert) ha compiuto un fuoripista nelle fasi iniziali.

Classifica Gara 1

01. Ardagna Perez/Ciro – Ferrari – 35 giri
02. Proczyk/Mengesdorf – Lamborghini – 12.387
03. Gai/Lyons – Ferrari – 12.620
04. Nilsson/Vahamaki – Mercedes – 40.442
05. Baumann/Buhk – Mercedes – 41.090
06. Campanico/Amorim – Audi – 41.738
07. Toril/Ryabov – Ferrari – 1:28.935
08. Maleev/Ladygin – Ferrari – 1:33.639

Ritirati

09. Machitski/Freidina – Lamborghini – 32 giri
10. Sourd/Guilvert – Audi – 28 giri
11. Demay/Lunardi – Audi – 2 giri

Il bis di Gara 2 è valso a Cirò e Ardagna Perez la leadership in campionato. Per loro un finale thrilling: la scelta di montare le slick al cambio gomme poteva rivelarsi disastrosa a causa di un altro scroscio di pioggia, ma fortunatamente per loro la situazione si è risolta per il meglio. Il via della corsa, infatti, è stato addirittura ritardato per il pesante acquazzone venuto ad abbattersi sul circuito, rendendo necessaria la ripetizione della procedura.

Si sono confermati in piazza d’onore David Mengesdorf e Hari Proczyk con la loro Lamborghini, nonostante un testacoda in apertura di Mengesdorf. “Altalena” anche per Baumann/Buhk, 3° davanti alle Ferrari di Maleev/Ladygin e Gai/Lyons.

Non ha pagato la scelta di mantenere le coperture da bagnato al pit-stop per Jerome Demay e Dino Lunardi, che hanno così vanificato la pole-position chiudendo 6°. Alle loro spalle le altre due Audi di Guilvert/Sourd e di Campanico/Amorim.

Classifica Gara 2

01. Ardagna Perez/Ciro – Ferrari – 35 giri
02. Proczyk/Mengesdorf – Lamborghini – 12.909
03. Baumann/Buhk – Mercedes – 26.428
04. Maleev/Ladygin – Ferrari – 1:15.363
05. Gai/Lyons – Ferrari – 1:30.590
06. Demay/Lunardi – Audi – 1:47.938
07. Sourd/Guilvert – Audi – 1:56.477
08. Campanico/Amorim – Audi – a 1 giro
09. Nilsson/Vahamaki – Mercedes – a 1 giro
10. Machitski/Freidina – Lamborghini – a 2 giri
11. Toril/Ryabov – Ferrari – a 2 giri

Prossimo round per il FIA GT3 a Navarra il 27 maggio.


Stop&Go Communcation

Griglia ai minimi termini per il FIA GT3 a Zolder, con appena 11 auto iscritte, ma weekend strepitoso per Giuseppe […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/sportgt-230412-03.jpg FIA GT3 – Zolder: Cirò e Ardagna Perez implacabili