Dopo la quasi certa dipartita delle Porsche, un’altra bomba scuote il FIA GT1 World Championship: alla fine di quest’anno prossimo anno la SRO si disimpegnerà dal ruolo di società promotrice.

La decisione è stata resa nota martedì durante l’ultimo meeting della GT Commission della FIA, avvenuto a Parigi, e riguarderà anche il FIA GT3.

“La scelta è stata presa di fronte alla situazione economica in peggioramento, che non ha soltanto colpito la griglia dei campionati FIA GT, ma anche molte altre categorie in un sovraffollato panorama delle competizioni a ruote coperte”, si legge nel comunicato diffuso nella tarda serata di ieri.

L’addio di Stephane Ratel, a 18 anni dalla creazione del vecchio BPR (che ha dato i natali al FIA GT), rischia in realtà di essere il colpo di grazia per la futura esistenza della serie iridata, afflitta quest’anno da una penuria di partenti e dall’incertezza sul calendario, con la cancellazione delle gare asiatiche di Yeongam, Pechino e Ordos.

Questa settimana “sarà emesso un calendario rivisto per la seconda parte di stagione”, mentre la GT Commission “conferma il proprio supporto al promoter e ai team per portare l’edizione 2012 a una positiva conclusione, riconoscendo gli investimenti fatti”.

È possibile ad esempio che le griglie di FIA GT1 e FIA GT3 vengano unificate per i due appuntamenti europei che dovrebbero sostituire le trasferte cinesi. Ne sapremo forse di più venerdì 27 luglio, durante la tradizionale conferenza stampa a margine della 24 Ore di Spa, evento clou della Blancpain Endurance Series.

Proprio quest’ultima, nata nel 2011 e rivelatasi un incredibile successo, resterebbe l’unico campionato Gran Turismo di livello internazionale nelle mani di Ratel.


Stop&Go Communcation

Dopo la quasi certa dipartita delle Porsche, un’altra bomba scuote il FIA GT1 World Championship: alla fine di quest’anno prossimo […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/fiagt1-190712-01.jpg Clamoroso: La SRO abbandonerà a fine anno il Mondiale GT1