L’appuntamento inaugurale per il Campionato Italiano Prototipi, disputatosi nell’autodromo Vallelunga Piero Taruffi, si chiude con le vittorie del campione in carica Jacopo Faccioni (Osella Honda) e del bolognese Marco Jacoboni (Lucchini Alfa Romeo).

Grazie ad una rimonta che lo ha portato al successo partendo dalla quarta fila, il forlivese della Scuderia NT ha imposto la sua supremazia in gara 1 proprio davanti al pilota della Audisio&Benvenuto che si riscatta in gara 2 riuscendo a contenere la Osella numero “1” del rivale attardata da un problema all’ala posteriore.

Sul terzo gradino del podio salgono invece Manuel Deodati in gara 1, tra l’altro autore della pole position al volante della Osella Progetto Corsa ed il vice-campione in carica Davide Uboldi (Osella Uboldi Corse Pata) in gara 2 afflitto da problemi di set-up nel corso dell’intero weekend.

Ottimo quarto in gara 1 e beffato dalla bandiera rossa che ha annullato il sorpasso per il podio all’ultimo giro, Marco Ghiotto (Norma Nannini Racing) è poi costretto al ritiro in gara 2 dove Claudio Francisci (Lucchini Alfa Romeo SCI) è quinto davanti a Filippo Vita (Osella Progetto Corsa), a sua volta quinto nella gara del mattino.

Alla partenza di gara 1, Jacoboni ha lo spunto migliore e si porta in testa davanti a Deodati e Ghiotto, mentre Uboldi, quarto, si ritrova subito Faccioni in scia. I primi tentativi di attacco sono sferrati da Uboldi alla Norma bianco-rossa della Nannini Racing che dopo una resistenza iniziale deve cedere la terza posizione.

Il più scatenato è però Faccioni che al quarto passaggio infila di forza la Osella del vice-campione per poi lanciarsi all’attacco di Deodati per la seconda piazza. Il passo del campione in carica è incontenibile e dapprima supera il romano al sesto passaggio al Tornatino e poi all’ottavo giro completa la rimonta superando la Lucchini CN4 di Jacoboni costretto ad accodarsi secondo. Più amara la corsa del suo principale rivale, Uboldi, costretto a perdere posizioni a vantaggio di Ghiotto, e Vita, mentre Randaccio, settimo, è alle prese con la Wolf di Macario in rimonta dalla 12esima posizione in griglia.

Più indietro sono invece Francisci, Castellano, Pitorri e Pigozzi. Nel finale Jacoboni pare poter avvicinare l’Osella del battistrada che però riesce a gestire il vantaggio. Al penultimo giro arriva invece il colpo di scena per il terzo posto. Alla Campagnano Ghiotto riesce a superare Deodati che poco dopo si ferma al Tornantino per il cedimento della sospensione posteriore destra. La Direzione Gara espone così la bandiera rossa e ferma la gara al giro precedente quando la classifica vedeva ancora il romano in terza posizione. Ghiotto resta così in quarta posizione, mentre nel finale Macario guadagna il settimo posto ai danni di Randaccio.

Lo start di gara 2, per la prima volta con griglia in ordine inverso alla classifica di gara 1, vede Uboldi scatenato nel sorpasso del poleman Randaccio che deve subito cedere agli inseguitori. Dopo i primi metri rinviene Jacoboni che riesce a portarsi al comando davanti ad Uboldi, mentre Deodati si accoda terzo dopo un lungo in bagarre. Alle loro spalle Faccioni riesce a portarsi al quarto posto ai danni di Macario e Ghiotto ed inanella una sequenza di giri veloci.

Il forlivese è scatenato ed al quinto passaggio al Tornantino riesce ad infilare Deodati che tenta di resistere però inutilmente. Il quartetto di testa si compatta con Jacoboni di misura su Uboldi, Faccioni e Deodati, ma ancora una volta è la Osella nera della Scuderia NT a farsi largo conquistando la seconda piazza ai danni della rivale gemella, ma bianca, della Uboldi Corse. Il copione di gara 1 sembra ripetersi, ma dopo aver guadagnato la scia di Jacoboni già al decimo giro, Faccioni, complice un problema all’ala posteriore non riesce ad impensierire il rivale che così vince meritatamente. Alle spalle di Uboldi, terzo, chiudono Deodati e Francisci che nel finale ha la meglio su Vita per il quinto posto.

CLASSIFICHE CAMPIONATO ITALIANO PROTOTIPI

GARA 1
1) Faccioni (Osella Honda CN2 – Scuderia NT), 12 giri in 18’58.798 a 154,963 km/h; 2) Jacoboni (Lucchini Alfa Romeo CN4 – Audisio & Benvenuto) a 2.116; 3) Deodati (Osella Honda CN2 – Progetto Corsa) a 5.316; 4) Ghiotto (Norma Honda CN2 – Nannini Racing) a 5.913; 5) Vita (Osella Honda CN2 – Progetto Corsa) a 12.877; 6) Uboldi (Osella Honda CN2 – Uboldi Corse PATA) a 14.126; 7) Macario (Wolf Honda CN2 – Emotions MotorSport) a 31.269; 8) Randaccio (Lucchini Honda CN2 – SCI) a 31.752; 9) Francisci (Lucchini Alfa Romeo CN4 – SCI) a 47.951; 10) Castellano (Lucchini Alfa Romeo CN4 – Audisio & Benvenuto) a 1’01.204. Giro più veloce n. 5 di Faccioni 1’33.388 a 157.472 km/h.

GARA 2
1) Jacoboni (Lucchini Alfa Romeo CN4 – Audisio & Benvenuto), ; 2) Faccioni (Osella Honda CN2 – Scuderia NT) a 1.515; 3) Uboldi (Osella Honda CN2 – Uboldi Corse PATA) a 15.675; 4) Deodati (Osella Honda CN2 – Progetto Corsa) a 17.979; 5) Francisci (Lucchini Alfa Romeo CN4 – SCI) a 32.543; 6) Vita (Osella Honda CN2 – Progetto Corsa) a 32.976; 7) Macario (Wolf Honda CN2 – Emotions MotorSport) a 34.970; 8) Randaccio (Lucchini Honda CN2 – SCI) a 57.862; 9) Castellano (Lucchini Alfa Romeo CN4 – Audisio & Benvenuto) a 1’15.544; 10) Pitorri (Wolf Honda CN2 – Best Lap) a 1’29.310. Giro più veloce n. 7 di Faccioni 1’33.402 a 157.448 km/h.

CLASSIFICA CAMPIONATO
1) Faccioni Jacopo (Osella Honda CN2 Scuderia NT), 37; 2) Jacoboni Marco (Lucchini Alfa Romeo CN4 Audisio & Benvenuto), 35; 3) Deodati Manuel (Osella Honda CN2 Progetto Corsa), 23; 4) Uboldi Davide (Osella Honda CN2 Uboldi Corse PATA), 18; 5) Vita Filippo (Osella Honda CN2 Progetto Corsa), 14; 6) Ghiotto Marco (Norma Honda CN2 Nannini Racing), 10; 7) Francisci Claudio (Lucchini Alfa Romeo CN4 SCI), 10; 8) Macario Paride (Wolf Honda CN2 Emotions MotorSport), 8; 9) Randaccio Ranieri (Lucchini Honda CN2 SCI), 6; 10) Castellano Joe (Lucchini Alfa Romeo CN4 Audisio & Benvenuto), 3; 11) Pitorri Maurizio (Wolf Honda CN2 Best Lap), 1


Stop&Go Communcation

L’appuntamento inaugurale per il Campionato Italiano Prototipi, disputatosi nell’autodromo Vallelunga Piero Taruffi, si chiude con le vittorie del campione in […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/05/jacoboni_30hjhgj.jpg CIP – Vallelunga, Gara 2: Jacoboni la spunta su Faccioni!