Alla partenza di gara 1, Jacoboni ha lo spunto migliore e si porta in testa davanti a Deodati e Ghiotto, mentre Uboldi, quarto, si ritrova subito Faccioni in scia.

I primi tentativi di attacco sono sferrati da Uboldi alla Norma bianco-rossa della Nannini Racing che dopo una resistenza iniziale deve cedere la terza posizione. Il più scatenato è però Faccioni che al quarto passaggio infila di forza la Osella del vice-campione per poi lanciarsi all’attacco di Deodati per la seconda posizione. Il passo del campione in carica è incontenibile e dapprima supera il romano al sesto passaggio al Tornatino e poi all’ottavo giro completa la rimonta superando la Lucchini CN4 di Jacoboni costretto ad accodarsi secondo.

Più amara la corsa del suo principale rivale, Uboldi, costretto a perdere posizioni a vantaggio di Ghiotto, e Vita, mentre Randaccio, settimo, è alle prese con la Wolf di Macario in rimonta dalla 12esima posizione in griglia. Più indietro sono invece Francisci, Castellano, Pitorri e Pigozzi. Nel finale Jacoboni pare poter avvicinare l’Osella del battistrada che però riesce a gestire il vantaggio. Al penultimo giro arriva invece il colpo di scena per il terzo posto.

Alla Campagnano Ghiotto riesce a superare Deodati che poco dopo si ferma al Tornantino per il cedimento della sospensione posteriore destra. La Direzione Gara espone così la bandiera rossa e ferma la gara al giro precedente quando la classifica vedeva ancora il romano in terza posizione. Ghiotto resta così in quarta posizione, mentre nel finale Macario guadagna il settimo posto ai danni di Randaccio.

GARA 1: 1) Faccioni (Osella Honda CN2 – Scuderia NT), 12 giri in 18’58.798 a 154,963 km/h; 2) Jacoboni (Lucchini Alfa Romeo CN4 – Audisio & Benvenuto) a 2.116; 3) Deodati (Osella Honda CN2 – Progetto Corsa) a 5.316; 4) Ghiotto (Norma Honda CN2 – Nannini Racing) a 5.913; 5) Vita (Osella Honda CN2 – Progetto Corsa) a 12.877; 6) Uboldi (Osella Honda CN2 – Uboldi Corse PATA) a 14.126; 7) Macario (Wolf Honda CN2 – Emotions MotorSport) a 31.269; 8) Randaccio (Lucchini Honda CN2 – SCI) a 31.752; 9) Francisci (Lucchini Alfa Romeo CN4 – SCI) a 47.951; 10) Castellano (Lucchini Alfa Romeo CN4 – Audisio & Benvenuto) a 1’01.204. Giro più veloce n. 5 di Faccioni 1’33.388 a 157.472 km/h.


Stop&Go Communcation

Alla partenza di gara 1, Jacoboni ha lo spunto migliore e si porta in testa davanti a Deodati e Ghiotto, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/05/faccioni_35ghfgh.jpg CIP – Vallelunga, Gara 1: Jacopo Faccioni vince in rimonta!