L’avvicinamento progressivo della 24 Ore di Dubai sta obbligando la totalità delle compagini a riempire i ranghi, esattamente come hanno fatto Spirit of Race, Leipert Motorsport e Nissan GT Academy Team RJN.

La struttura svizzera Spirit of Race, le cui Ferrari 458 Italia GT3 sono preparate da AF Corse, ha appena ufficializzato l’ingaggio di Aaron Scott, impegnatosi quest’anno nel combattivo British GT Championship proprio in seno alla scuderia italiana. Scott è destinato ad affiancare Felipe Barreiros, Melnikov Ilya, John Dillon e Erik Maris al volante della Ferrari #14 iscritta nella categoria A6; la vettura principale è stata invece riservata all’equipaggio composto da Gianmaria Bruni/Alexander Talkanitsa Jr./Alexander Talkanitsa Sr./Toni Vilander.

In seguito ai problemi patiti agli albori della 12 Ore di Abu Dhabi, Leipert Motorsport punta tutto sulla 24 Ore di Dubai per riscattarsi e ha confermato l’acquisizione di un pilota competitivo come Oliver Webb al fine di conseguire un risultato soddisfacente. La presenza del giovane e veloce Webb è stata formalizzata insieme a quelle di Isaac Tutumlu Lopez, Jan Stovicek e Yoshiharu Mori, impazienti di scendere in pista alla guida della Lamborghini Gallardo GT3 #10. L’ultimo nome di notevole spessore accreditato per partecipare all’evento mediorientale è quello di Karun Chandhok: l’ex alfiere dell’HRT nella massima serie si alternerà in abitacolo con Ashley Oldfield/Salman Al-Khater/Tor Graves/James Moffat e si esibirà ai comandi della Nissan 370Z #126 curata da Nissan GT Academy Team RJN e registrata nella divisione SP2.

Gabriele Sbrana


Stop&Go Communcation

Spirit of Race, Leipert Motorsport e Nissan GT Academy Team RJN hanno completato i propri equipaggi in vista dell’evento mediorientale…

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/12/24hdubai-start-271213-01-1024x377.jpg Chandhok, Webb e Scott trovano sistemazione per la 24 Ore di Dubai