Dopo il brutto incidente di Spa Paolo Ruberti torna subito sul podio a Magny-Cours (Francia) al termine di una gara, la penultima della Blancpain Endurance Series 2011, che lo ha visto assoluto protagonista.

Già nelle prove ufficiali il pilota veneto aveva fatto intendere di voler puntare in alto, portando la Porsche 997 numero 9 al terzo posto sulla griglia di partenza (1’39.512). La corsa sembrava però compromessa già dalle prime fasi a causa di una toccata tra uno dei suoi due compagni di equipaggio, Gianluca Roda, e Giacomo Petrobelli (Ferrari 458 Italia); nonostante i danni all’anteriore della vettura Raffaele Giammaria è riuscito a recuperare alcune posizioni nel secondo stint prima di cedere il volante a Ruberti per l’ultima decisiva frazione.

Il campione veronese ha immediatamente spinto con grande intensità e giro veloce dopo giro veloce ha messo a segno una perentoria rimonta che dal settimo posto lo ha portato alla seconda posizione sotto la bandiera a scacchi, grazie anche ad un favorevole ingresso in pista della safety car.

Un risultato che rilancia in classifica Ruberti e i suoi compagni di equipaggio, che con un solo round ancora da disputare e 25 punti in palio salgono ora al secondo posto a quota 58, con un gap di 21,5 lunghezze dal leader, rendendo così decisivo l’appuntamento conclusivo in programma il 9 ottobre a Silverstone (Regno Unito).

Paolo Ruberti: “E’ stata una gara bella e ricca di colpi di scena: dopo la prima ora eravamo praticamente sicuri di essere esclusi dalla lotta per le prime posizoni, ma non ci siamo comunque dati per vinti e prima Raffaele e poi io siamo riusciti nell’impresa di conquistare un podio che lascia aperto un piccolo spiraglio nella lotta al titolo”.


Stop&Go Communcation

Dopo il brutto incidente di Spa Paolo Ruberti torna subito sul podio a Magny-Cours (Francia) al termine di una gara, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/sportgt-290811-01.jpg Blancpain ES – Ruberti resta in lotta per il titolo con il 2° posto di Magny-Cours