Cala la notte su Spa-Francorchamps e la prima sessione di qualifica della 24 Ore si conclude con il miglior tempo di Frank Kechele. Il driver tedesco, girando in 2:19.473, ha conquistato la pole-position provvisoria al volante della BMW Z4 del team Vita4One, che divide con Greg Franchi e Mathias Lauda.

Meno di un decimo il distacco sui secondi classificati, gli alfieri del Marc VDS Racing: Markus Palttala (autore del crono decisivo), Bas Leinders e Maxime Martin.

Due vetture bavaresi davanti a tutti quindi, con a seguire la McLaren #88 del Von Ryan Racing che aveva dettato il ritmo nel secondo turno di prove libere con Alvaro Parente, in equipaggio con Robert Barff, Chris Goodwin, Roger Wills, gli unici del gruppo Pro-Am nei primi cinque.

Alle loro spalle, infatti, 4° posizione per l’Audi di Christopher Haase, Christopher Mies e Stephane Ortelli, seguiti da un’altra BMW, quella di Stephane Lemeret, Jeffrey van Hooydonck, Jeroen den Boer.

La sorpresa della top-ten è tuttavia quella di vedere in 8° piazza la Z4 della debuttante (nel palcoscenico della Blancpain Endurance Series) ROAL Motorsport, con il quartetto composto dall’esperto Tom Coronel insieme ai giovanissimi Stefano Colombo, Edoardo Liberati e Michela Cerruti.

Bisogna scendere parecchio indietro per scorgere la prima Porsche: è la #33 dei francesi Tuchbant/Dermont/Leclerc/Perera, 16° proprio davanti alla prima Ferrari, la #51 di casa AF Corse nelle mani di Giuseppe Ciro, Gaetano Ardagna Perez, Daniel Brown e Toni Vilander. Dopo il buon avvio di giornate, le supercar di Stoccarda e Maranello sembrano aver ceduto il passo, ma poco brillanti sembrano pure le Mercedes. La SLS più rapida è stata quella di David Jones, Godfrey Jones, Mikael Jordan e Bernd Schneider (14°).

Per quanto riguarda il Gentlemen Trophy, spiccano Paolo Andreasi, Pablo Paladino, Beniamino Caccia e Andrea Piccini sulla “vecchia” Ferrari F430, 43° assoluti. Alloin/Alloin/Vaxiviere/Ferte conservano invece la supremazia nel trofeo riservato alle Porsche 997 GT3 Cup.

Durante il turno abbiamo assistito a crash di Karim Ojjeh sulla McLaren #47, avvenuto all’ingresso del Raidillon. I detriti rimasti sull’asfalto hanno decretato l’esposizione della bandiera rossa per circa 12 minuti. Stop anche per la Ferrari #42 e per la Porsche #7, all’uscita dalla pit-lane secondaria.

Classifica (Top 10)

01. Lauda/Franchi/Kechele – BMW – 2:19.473
02. Palttala/Leinders/Martin – BMW – 2:19.552
03. Parente/Barff/Goodwin/Wills – McLaren – 2:19.729
04. Haase/Mies/Ortelli – Audi – 2:20.026
05. Lemeret/van Hooydonck/den Boer – BMW – 2:20.031
06. Verdonck/Mondron/Clarke/van de Poele – McLaren – 2:20.085
07. Hayek/Kox/Menten/von Thurn und Taxis – Lamborghini – 2:20.240
08. Coronel/Colombo/Liberati/Cerruti – BMW – 2:20.365
09. Riegel/Stursberg/Menzel/Alzen – Porsche – 2:20.391
10. Verbergt/Dupont/Latinne/Baguette – Aston Martin – 2:20.403


Stop&Go Communcation

Cala la notte su Spa-Francorchamps e la prima sessione di qualifica della 24 Ore si conclude con il miglior tempo […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/sportgt-260712-03.jpg BES – Spa, Qualifiche 1: Vita4One in pole provvisoria