Gara d’altri tempi quella che oggi ha inaugurato a Monza la stagione 2012 della Blancpain Endurance Series.

La vittoria è andata al team Marc VDS Racing (già protagonista assoluto lo scorso anno), con la BMW Z4 guidata da Markus Palttala, Bas Leinders e Maxime Martin. L’equipaggio della scuderia belga è balzato in testa a circa mezz’ora dal termine, con Martin alla guida nell’ultimo stint e capace di tenere un ritmo elevatissimo.

Il tema dominante è stato senza dubbio quello della pioggia: l’intenso acquazzone venuto ad abbattersi già prima dello start ha convinto i commissari a dare il via in regime di safety-car, durato praticamente per i primi 40 minuti. La lunga neutralizzazione ha senza dubbio sfavorito gli equipaggi di classe Pro-Am, che puntavano nelle fasi iniziali sui rispettivi alfieri più veloci, rimescolando quindi le carte. Fino a quel momento le posizioni sono rimaste “congelate”, ma lo scarso grip ha comunque provocato qualche errore. Fatale ad esempio quello di Jordan Groger, andato a sbattere al quinto giro alla Variante Ascari, danneggiando pesantemente la sua McLaren.

2° posizione, con 17″ di ritardo, per Edward Sandstroem, Laurens Vanthoor e Marco Bonanomi, al volante dell’Audi del team WRT. Davvero un recupero strepitoso il loro, visto la 37esima piazza occupata sullo schieramento dopo un sabato da dimenticare. Completa il podio un’altra vettura tedesca, la Mercedes SLS AMG di Koen Wauters, Karl Wendlinger (l’austriaco ex F1 è stato velocissimo) e Anthony Kumpen.

Di 16 Ferrari iscritti, si è confermata come migliore la #71 del Kessel Racing affidata a Daniel Zampieri, Stefano Gattuso e Davide Rigon, che scattava dalla pole: alla fine per loro un buon 4° posto (nonostante una sosta ai box poco fortunata), davanti alla Porsche di Hennerici/Maassen/Goossens che sembravano addirittura in grado di aggiudicarsi la vittoria. Dopo il secondo pit-stop, tuttavia, il ritmo del tedesco Marc Hennerici è stato tutt’altro che irrestibile, lasciando strada agli avversari. Il primo a compiere l’attacco è stato proprio Martin in fondo al rettifilo principale.

Non ha sfigurato Valentino Rossi, osservato speciale per tutto il weekend. Il “Dottore”, 10° al via, ha consegnato la sua 458 nelle mani del compagno-amico Alessio Salucci in 12° piazza. Salucci non è stato altrettanto efficace (speronando inoltre la Lamborghini #31 in staccata) ma il sette volte campione della MotoGP ha di nuovo recuperato terreno, superando a pieni voti anche questa prova agonistica.

Prossima tappa per la Blancpain Endurance Series il 3 giugno a Silverstone, mentre Valentino tornerà in sella alla sua Ducati Desmosedici…

Classifica

01. Palttala/Leinders/Martin – BMW – 77 giri
02. Sandstroem/Vanthoor/Bonanomi – Audi – +17.574
03. Wauters/Wendlinger/Kumpen – Mercedes – +20.923
04. Gattuso/Rigon/Zampieri – Ferrari – +24.543
05. Hennerici/Maassen/Goossens – Porsche – +38.010
06. Amos/Petrobelli/Bonacini – Ferrari – +1:40.641
07. Haase/Mies/Ortelli – Audi – +1:48.098
08. Beaubelique/Goueslard/Badey – Ferrari – +2:07.245
09. Westbrook/Stursberg / Riegel – Porsche – 76 giri
10. Derdaele/van Splunteren/Soulet – Porsche – 76 giri
11. Longin/Moser/Hezemans – BMW – 76 giri
12. Franchi/Kechele/Buurman – BMW – 76 giri
13. Hassid/Berville/Beltoise – Porsche – 76 giri
14. Cameron/Griffin – Ferrari – 76 giri
15. Gache / Eric Clement/Pla – Porsche – 76 giri
16. Demoustier/Tappy – McLaren – 76 giri
17. Hommerson/Machiels/Bertolini – Ferrari – 76 giri
18. Salucci/Rossi – Ferrari – 76 giri
19. den Boer/Lemeret/van Hooydonck – BMW – 76 giri
20. Knap/Danyliw/Habets – BMW – 76 giri
21. Twyman/Smith/Millroy – BMW – 76 giri
22. Maino/Invernizzi/Venturi – Ferrari – 76 giri
23. Guilvert/Halliday/Demay – Audi Ultra – 75 giri
24. Brown/Ardagna Perez/Cirò – Ferrari – 75 giri
25. Kelders/Radermaecker – Porsche – 75 giri
26. Tuchbant/Dermont/Leclerc – Porsche – 75 giri
27. Vanthoor/Ritskes/Retera – Mercedes – 75 giri
28. Lagniez/Abergel/Pompidou – Porsche – 75 giri
29. Savary/Balthazard/Policand – Ferrari – 75 giri
30. Jones/Jones – Mercedes – 75 giri
31. Draper/Draper/Jelley – McLaren – 75 giri
32. Gerber/Cioci – Ferrari – 75 giri
33. Patterson/Brown/Blundell – McLaren – 75 giri
34. Ward/Mardenborough/Buncombe – Nissan – 75 giri
35. Baastians/Grouwels/Bouwhuis – BMW – 74 giri
36. Belshaw/Wilkins/Scott – Audi – 74 giri
37. Andreasi/Paladino/Caccia – Ferrari – 74 giri
38. Lesoudier/Paillard/Vannelet – Dodge – 74 giri
39. Blank/Marc Bachelier/Mallegol – Ferrari – 74 giri
40. Konopka/Crotti/Mikulasko – Porsche – 74 giri
41. Sourd/Hirschi/Hissom – Audi – 73 giri
42. Andersen/Jensen – Ferrari – 73 giri
43. Thiry/Murley/Brutschin – Mercedes – 73 giri
44. Curtis/Edwards/Jans – Mercedes – 73 giri
45. Ida/Chen – McLaren – 71 giri
46. Wainwright/Bell – McLaren – 67 giri
47. Forgione/Basso/Mugelli – Ferrari – 57 giri
48. Palmer/Lyons/Bonetti – Ferrari – 35 giri
49. Brandela/Cabannes/Thuner – Lamborghini – 32 giri
50. Bell/Brabham/Parente – McLaren – 29 giri
51. Brunstedt/Bender/Mangs – Audi – 28 giri
52. Mondron/Clarke/Verdonck – McLaren – 20 giri
53. Ojjeh/Bravo/da Veiga – McLaren – 13 giri
54. Goethe/Hall – McLaren – 11 giri
55. Groger/Price/Barff – McLaren – 5 giri


Stop&Go Communcation

Gara d’altri tempi quella che oggi ha inaugurato a Monza la stagione 2012 della Blancpain Endurance Series. La vittoria è […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/sportgt-150412-03.jpg BES – Monza, Gara: Sotto la pioggia trionfa il Marc VDS Racing