Maxime Martin, Yelmer Buurman e Bas Leinders hanno donato al Marc VDS Racing Team la vittoria in quel di Le Castellet, sede del terzo appuntamento del Blancpain Endurance Series.

Il momento chiave della competizione si è verificato ad appena undici minuti dal termine, quando il velocissimo Martin ha sorpassato la McLaren MP4-12C GT3 #7 di Hexis Racing condotta in quel frangente da Alexander Sims. La compagine francese diretta da Philippe Dumas, delegatasi anche ad Alvaro Parente e Stef Dusseldorp, ha comunque raggiunto il secondo posto dinanzi a JRM Racing, affidatosi alla Nissan GT-R NISMO GT3 diretta da Luhr/Dumbreck/Kane. La quarta posizione concretizzata da Kessel Racing ha invece lasciato un po’ l’amaro in bocca, soprattutto perché il successo si è rivelato ampiamente alla portata: gli ottimi turni di guida eseguiti da Davide Rigon e César Ramos hanno permesso al competitivo Daniele Zampieri di consolidarsi al secondo posto in seguito all’effettuazione dell’ultima sosta;  i commissari hanno tuttavia notato che l’addetto alla pulitura del parabrezza ha toccato una delle gomme durante il suddetto pit-stop e hanno comminato uno stop&go di dieci secondi alla Ferrari 458 Italia GT3 #44 della compagine svizzera. Ramos era riuscito addirittura a issarsi davanti all’intero plotone per un discreto frangente di gara. Sempre i componenti del Kessel Racing hanno vissuto attimi di paura nel momento in cui un principio di incendio ha funestato la sosta della 458 Italia GT3 #111, che ha poi tagliato la bandiera a scacchi in ventitreesima piazza con Petrobelli/Ceccato/Castellacci.

La top 5 è stata definita dall’equipaggio formato da Buhk/Day/Ludwig, alfiere di HTP Motorsport e resosi protagonista di un singolare problema: durante la fermata iniziale la portiera di destra non è stata ben fissata e Luca Ludwig è stato costretto a compiere un’intera tornata in condizioni precarie, prima di tornare a far visita alla corsia box e di perdere qualsiasi speranza di trionfare. Anche la Mercedes SLS AMG GT3 #18 del Black Falcon, precedentemente al ritiro, ha patito una noia allo stesso sportello a causa di un contatto avuto con la BMW Z4 GT3 #4 del Marc VDS Racing Team guidata da Henri Moser e attardatasi di conseguenza per la foratura dello pneumatico posteriore destro. SMP Racing, dal canto suo, ha compiuto una competizione concreta e agguantato le posizioni sesta e settima; i marchi Audi e Porsche hanno avuto invece poca voce in capitolo e vantato come migliori risultati la nona piazza del Belgian Audi Club Team WRT e il quattordicesimo posto di ProSpeed Competition.

Nonostante uno sfortunato testacoda occorso nella sezione di gara iniziale e una modesta undicesima posizione assoluta, Boutsen Ginion Racing ha raggiunto una soddisfacente vittoria nel raggruppamento Pro-Am Cup con la McLaren MP4-12C GT3 #5 assegnata a Dermont/Vervisch e ha preceduto la Nissan GT-R NISMO GT3 #32 del Nissan GT Academy Team RJN condotta da Shulzhitskiy/Doherty/Buncombe. Il Gentlemen Trophy ha invece premiato SOFREV-ASP e la Ferrari 458 Italia GT3 #20 gestita dalla formazione composta da Beaubelique/Goueslard/Blanchemain.

Classifica (top 10)

1. Martin/Leinders/Buurman – BMW – 81 giri / Pro
2. Parente/Sims/Dusseldorp – McLaren – + 7.420 / Pro
3. Luhr/Kane/Dumbreck – Nissan – + 42.335 / Pro
4. Ramos/Rigon/Zampieri – Ferrari – + 44.714 / Pro
5. Buhk/Day/Ludwig – Mercedes – + 46.484 / Pro
6. Skryabin/Basov/Pier Guidi – Ferrari – + 54.447 / Pro
7. Ladygin/Shaitar/Aleshin – Ferrari – + 1:20.675 / Pro
8. Leclerc/Soucek/Parisy – McLaren – + 1:32.260 / Pro
9. Ortelli/Vanthoor/Rast – Audi – + 1:34.862 / Pro
10. Verdonck/Carroll/Bell – McLaren – + 1:38.102 / Pro

Gabriele Sbrana


Stop&Go Communcation

Un’entusiasmante competizione ha premiato intorno a fine gara la consistenza e la preparazione del Marc VDS Racing Team, il quale ha preceduto sul traguardo Hexis Racing e JRM Racing

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/06/bes-marcvds-300613-02.jpg BES – Le Castellet, Gara: Marc VDS Racing Team piega la concorrenza sul finale