Le qualificazioni della 24 Ore di Dubai, giunta alla nona edizione, hanno visto eccellere la Corvette C6.R #21 di V8 Racing iscritta nel raggruppamento A6 e condotta da Nicky Pastorelli, destinato in gara a dividere l’abitacolo con Wolf Nathan, Alex van ‘t Hoff, Danny Werkman e Rick Abresch.

Il pilota italo-olandese ha instaurato il miglior crono di 1:57.282 nel corso della terza sessione e ha preceduto di oltre un decimo e mezzo la Mercedes SLS AMG GT3 #1 curata da Team Abu Dhabi by Black Falcon e affidata all’equipaggio composto da Bleekemolen/Al-Qubaisi/Schneider/Simonsen; il virtuale podio è stato completato da FACH AUTO TECH, il cui personale ha riposto ogni speranza in Martin Ragginger durante il turno conclusivo. La seconda vettura curata dai componenti di Black Falcon ha invece agguantato la quarta posizione mentre Manor MP Motorsport non si è lasciato sfuggire il primato nella categoria SP2 insieme a De Jong/de Heus/Rijnbeek e un’anziana Dodge Viper Competition Coupe ancora in grado di mettere i bastoni fra le ruote ad automobili molto meno datate.

In diciottesima piazza assoluta si è invece introdotta la capolista della divisione 997, la Porsche #33 amministrata da Attempto Racing e diretta da un equipaggio interamente russo formato da N.Gryazin/Veremenko/Borisov/Samarin/V.Gryazin; sfortunatamente, alle sessioni non ha aderito la Lamborghini Gallardo GT3 #15 di AF Racing International iscritta in SP2 a causa di un incidente occorso durante le prove libere.

Classifica – Qualifiche

Gabriele Sbrana


Stop&Go Communcation

Il pilota italo-olandese ha agguantato la pole-position della nona edizione della 24 Ore di Dubai senza remore nei confronti di Team Abu Dhabi by Black Falcon…

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/01/24HDubai-v8racing-090114-01.jpg 24 Ore di Dubai – Qualifiche: Nicky Pastorelli consegna la pole-position a V8 Racing